Padalino ritorna in un Gruppo Armando Testa in evoluzione

Condividi

Continua il valzer dei creativi, risorsa sempre più importante anche nel mercato della comunicazione dell’era data driven. Padalino torna nell’agenzia torinese dopo i passaggi francesi e quello in Publicis Le Pub. Primo tassello di un progetto di rinnovamento

Alessandro Padalino ritorna nel Gruppo Armando Testa Torino con la carica di Deputy Executive Creative Director. E’ l’ennesimo cambio di poltrona rilevante in un mercato, quello dei creativi, che da alcuni mesi è tornato ad essere in fermento. Singolare il percorso di Padalino, formatosi in Armando Testa, per poi sviluppare una traiettoria internazionale che lo ha portato prima in Herezie Paris, poi in Publicis Conseil Paris e, infine in Le Pub Milano, alla corte di Bruno Bertelli. Il suo rientro è il primo tassello – promettono da Aramando Testa – di un progetto di forte rinnovamento che abbraccerà nei prossimi mesi tutti i reparti dell’agenzia.

Alessandro Padalino

Rientra dunque “per abbracciare una sfida importante, quella di dare nuovo impulso all’identità e alla filosofia AT mettendo a frutto la sua esperienza maturata all’estero”. Padalino ha commentato: “Sono molto orgoglioso e motivato. Il mio è un ritorno a casa, in una agenzia che conosco bene, con una bellissima storia, con clienti significativi e rilevanti, e un progetto ambizioso e appassionante”.

Michele Mariani

Michele Mariani, Direttore Creativo Esecutivo del Gruppo Armando Testa, ha dichiarato: “Il ritorno di Alessandro porterà sicuramente nuovo entusiasmo in agenzia. In un mercato sempre più complesso sappiamo che certi obiettivi si possono raggiungere solo con il lavoro di squadra, e i risultati arrivano quando si raccoglie il contributo di tutti. L’Armando Testa oggi è il risultato di tante voci che insieme diventano una voce ancora più forte, e l’arrivo di Alessandro Padalino va assolutamente in questa direzione”.