Francesco Rutelli (Foto LaPresse)

Cinema, Rutelli: governo non faccia cassa col settore. Taglio a fondo sarà fisiologico

Condividi

“Non si punti a questo comparto per fare cassa”. A dirlo il presidente dell’Anica, Francesco Rutelli, dalla Festa del Cinema di Roma, intervenendo sul tema del taglio ai fondi che da giorni ha messo in allarme l’intero settore.

“Siamo tutti pronti a mettere mano ad alcuni aspetti della legge Cinema ma sia chiaro che ci misuriamo con mondi ben diversi” per dimensioni rispetto a quello italiano, ha detto, dando “atto alla sottosegretaria Lucia Borgonzoni per quello che ha fatto nel settore anche rispetto alla questione dei tagli trasversali”.

“Quella che si annuncia è una riduzione fisiologica nell’ambito di quelle che il governo ha chiesto di apportare per la manovra di bilancio, a tutti i ministeri”, ha poi spiegato tornando a parlare del taglio.
“La preoccupazione, anche grazie al dialogo che c’è stato con il ministro e con la sottosegretaria Borgonzoni, mi sembra che sia rientrata in un quadro fisiologico“, ha aggiunto.
“Serve che le risorse abbiano efficacia ma anche stabilità e certezza per chi vuole investire”, ha concluso.