Bandi, finanziamenti e non solo. La Lombardia scommette sulle startup

Condividi

Il 27% delle startup presenti in Italia hanno sede in Lombardia, per un totale di circa 4000 realtà. Numeri di un certo rilievo, guardando ai quali Regione Lombardia, su iniziativa dell’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi ha messo a punto uno specifico pacchetto economico.
Duplice l’obiettivo: “sostenere le realtà già esistenti e incentivare la nascita di nuove”.

Il pacchetto si compone di otto iniziative che complessivamente hanno un valore economico di circa 72 milioni di euro; ‘Fondo Lombardia Venture’, ‘StartCup Lombardia 2023’, ‘Premio Nazionale dell’Innovazione’, ‘Sostegno all’Equity Crowdfunding per StartCup Lombardia’, ‘Skydeck Europe Milano – Sviluppo Programma di accelerazione internazionale’, ‘Programma ESA BIC Milano’, ‘Microcredito’ e ‘Bando Nuova Impresa’.

Il Fondo Lombardia Venture dal valore di 40 milioni di euro sostiene l’accesso al capitale di rischio (equity) attraverso interventi di Venture Capital a favore di start-up e scale-up deep tech, mediante un fondo di partecipazione denominato appunto ‘Lombardia Venture’, che sottoscriverà, per il tramite di fondi paralleli, quote di Fondi di Venture Capital destinati a investimenti a favore delle start up lombarde.
Si è conclusa la fase di selezione dei fondi di Venture Capital ed è in corso la fase di strutturazione dei Fondi Paralleli.
I primi 3 fondi in graduatoria sono 360 Capital Italia, fondo con una dimensione target pari a 60 milioni di euro, un focus su start up operanti nei settori deep tech, B2B software e B2C software e gestito dalla SGR italo-francese 360 CAPITAL PARTNERS; United Ventures IIIfondo di venture capital con una dimensione target pari a 150 milioni di euro, con un focus su start up operanti nei settori dei sistemi intelligenti complessi, climate tech, digitalizzazione sostenibile e gestito da UNITED VENTURES SGR e Indaco Ventures Ifondo di venture capital con una dimensione pari a 134 milioni di euro, con un focus su start up operanti nei settori delle life science, cleantech, elettronica, digitale e gestito da INDACO SGR.

C’è poi il ‘Programma ESA BIC Milano’, in collaborazione tra Regione Lombardia e il Politecnico di Milano, grazie al quale si sostiene l’avvio di un ESA BIC – Business Incubation Centre a Milano, all’interno del Distretto di Innovazione di Bovisa del Politecnico, assicurando un cofinanziamento di 375.000 per coprire la quota di risorse necessaria per concedere i contributi alle start up incubate non coperta interamente dal contributo assegnato da ESA; una misura che si pone l’obiettivo di incubare almeno 25 start up durante il programma.

Iniziative alle quali si affianca quella del ‘Microcredito’, disponibile da gennaio 2024, che prevede una dotazione finanziaria di 24 milioni di euro; ha la finalità di agevolare la promozione delle start-up di impresa, con il coinvolgimento diretto degli operatori del microcredito. Sempre con l’obiettivo di supportare l’autoimprenditorialità Regione in collaborazione con il Sistema Camerale ha messo in campo anche per l’anno in corso il bando ‘Nuova Impresa’ dal valore di oltre 5 milioni di euro; uno strumento che ha contributo alla nascita di oltre 1.500 nuove realtà imprenditoriali di cui 1/3 costituite da under 35.

Non solo bandi

Oltre a bandi e finanziamenti, ci sono anche eventi, premi e promozione nella strategia. È il caso di ‘Start Cup’, competizione organizzata dalle Università (Milano-Bicocca, Politecnico di Milano, Bocconi e degli Studi di Milano), dagli Incubatori universitari lombardi e che da quest’anno è supportata anche da MUSA. L’iniziativa prevede l’assegnazione di 150mila euro per sei progetti ad alto potenziale di business e che si concentrino sull’avvio di iniziative di sviluppo di prodotti e servizi innovativi concorrendo su quattro categorie separate: – ICT & Services – Industrial Technologies – CleanTech & Energy – Life Sciences & MedTech. Quest’anno la finale è in programma il 26 ottobre.
Iniziativa che ad oggi ha visto nascere 41 imprese con un investimento regionale totale di circa 1 milione di euro, 17 milioni di investimenti in equity cumulati dalle neoimprese, un fatturato totale di 2,8 milioni e 6 milioni di finanziamenti a fondo perduti raccolti.
Un evento, inoltre, che permette ai vincitori di partecipare al ‘Premio Nazionale dell’Innovazione’ che quest’anno si svolgerà a Palazzo Lombardia il 30 novembre e il 1° dicembre; oltre 600 partecipanti che arriveranno da tutta l’Italia per confrontarsi sulle idee innovative; si tratta della business competition più importante d’Italia che la Lombardia avrà l’onore di ospitare.
Collegato all’evento Start Cup, quest’anno verrà lanciata l’iniziativa ‘Sostegno all’Equity Crowdfunding’, a carattere sperimentale e finalizzata ad agevolare la raccolta di capitale di rischio da parte delle start-up finaliste e semifinaliste della competition ‘StartCup Lombardia’ mediante canali alternativi e diffusi, quali l’equity crowdfunding. Una novità voluta fortemente dall’assessore Guidesi per confermare l’attenzione di Regione all’ingegno lombardo.

In ultimo e sempre a carattere di iniziativa di sostegno e promozionale per le start up che scelgono la Lombardia come territorio ideale di sviluppo economico, la Regione promuove ‘Skydeck Europe Milano’, il programma di accelerazione internazionale volto a supportare il percorso di crescita e sviluppo, anche internazionale, di imprese innovative, oltre a sviluppare programmi di rafforzamento imprenditoriale di startup attirando talenti, iniziative e investimenti anche dall’estero. Ad oggi si sono candidate oltre 2500 start up provenienti da tutto il mondo con una provenienza maggiore dagli Stati Uniti.