Vodafone cede le attività in Spagna per 5 miliardi a Zegona

Condividi

La ceo Della Valle: “passaggio chiave per darci la giusta dimensione”

Vodafone ha trovato l’accordo con Zegona Communications per la cessione dei suoi asset spagnoli. L’operazione, ha comunicato l’operatore tlc, ha un controvalore di 5 miliardi di euro – di cui almeno 4,1 miliardi in contanti e fino a 0,9 miliardi in azioni privilegiate rimborsabili entro sei anni dal closing – e dovrebbe essere finalizzato nella prima metà del 2024.
E Vodafone, si precisa, fornirà una serie di servizi a Vodafone Spagna per un controvalore annuo di 110 milioni di euro.

Il riassetto del gruppo

L’intenzione di Vodafone di arrivare a un riassetto delle sue attività in Spagna – dove è il terzo operatore, dopo Telefonica e Orange – era già emerso in estate, quando il gruppo aveva ingaggiato Morgan Stanley per valutare le opzioni sull’unità.
“La vendita di Vodafone Spagna è un passaggio chiave per dare una giusta dimensione al nostro portafoglio per la crescita e ci permetterà di focalizzare le nostre risorse in mercati con strutture sostenibili e sufficiente dimensione locale”, ha commentato la ceo Margherita Della Valle, sottolineando come il mercato nel paese fosse diventato “sfidante, con ritorni strutturalmente bassi”.
“La mia priorità è creare valore attraverso la crescita e migliorare i ritorni”, ha aggiunto Della Valle che, da quando ha assunto la guida del gruppo Vodafone ha annunciato la fusione in Inghilterra con Three Uk.