Le mani sullo stadio, la nuova suburra

Condividi

I criminali di ‘Suburraeterna’. I nazisti a caccia di Mark Ruffalo. Il primo sceriffo nero. Un thriller fra i ghiacci. E una storia rombante, con Keanu Reeves

Mark Ruffalo, Nell Sutton (foto Atsushi Nishijima/Netflix)

Il buio oltre la fuga

Una ragazza cieca e il padre (interpretato da Mark Ruffalo) fuggono da Parigi occupata dai nazisti, per salvarsi da un ufficiale della Gestapo che vuole rubare loro un prezioso diamante, e raggiungono uno zio (Hugh Laurie) che a St. Malo milita nella Resistenza. ‘Tutta la luce che non vediamo’, miniserie in 4 puntate, è diretta da Shawn Levy, già regista dei film ‘Una notte al museo’ e di alcuni episodi di ‘Stranger Things’. Su Netflix, dal 2/11

Marco Bocci

Un mare di guai

La nave da crociera procede tranquilla con i suoi ospiti festeggianti. Una notte però avvista un gruppo di naufraghi e li salva. Da quel momento sulla Orizzonte capitanata da Marco Bocci i mondi – quello ricco dell’occidente, quello più povero della crew che presta servizio sulla nave, quello disperato degli africani tratti a bordo – iniziano a scontrarsi. Gli 8 episodi di ‘Unwanted – Ostaggi del mare’ sono ispirati a ‘Bilal’, il viaggio ‘clandestino’ di Fabrizio Gatti. La serie Sky Original è stata creata da Stefano Bises e prodotta da Sky Studios, Pantaleon Films e Indiana Production. Su Sky Atlantic, dal 3/11

David Oyelewo, Shea Whigham (foto Emerson Miller/Paramount+)

Da schiavo a sceriffo

Bass Reeves, interpretato dall’attore americano di origine nigeriana David Oyelowo, è un personaggio realmente esistito. Cresciuto in una famiglia di schiavi, si arruolò nell’esercito confederato durante la guerra di secessione e divenne poi il primo U.S. Marshal nero a ovest del Mississippi. ‘Lawmen: la storia di Bass Reeves’ ricostruisce la sua vita, e una carriera in cui arrestò oltre tremila fuorilegge ma fu pure accusato di omicidio (con assoluzione finale). Nella serie, recitano anche Donald Sutherland e Dennis Quaid. Su Paramount+, dal 5/11

Futuro, anno 2003

Torna ‘For All Mankind’, space drama creato da Ronald D. Moore, Ben Nedivi e Matt Wolpert che racconta una storia alternativa della conquista dello spazio, a partire dal 1969. Questa quarta stagione, composta da 10 episodi, si svolge negli anni Duemila, quando il programma spaziale si è concentrato sull’estrazione su Marte di asteroidi estremamente preziosi e ricchi di minerali in grado di cambiare il futuro della Terra. Su Apple TV+, dal 10/11

Nathan Fielder, Emma Stone (foto Beth Garrabrant/A24/Paramount+)

Maledizione!

Emma Stone, vincitrice dell’Oscar con ‘La La Land’, e lo sceneggiatore e attore Nathan Fielder sono sposati da poco e vorrebbero mettere al mondo un figlio. Ma su di loro incombe ‘The curse‘, la (presunta) maledizione. Della serie comedy, coprodotta da Showtime e A24, Fielder è anche regista oltre che autore. Su Paramount+, dall’11/11

Filippo Nigro (foto Emanuela Scarpa/Netflix)

Male eternamente capitale

Politica, criminalità, Vaticano. Agli elementi classici delle tre passate stagioni, nella nuova ‘Suburraeterna’ si aggiunge l’elemento del ‘grande Colosseo’ il nuovo stadio della Roma da costruire. Fra i protagonisti, oltre a SApadino (Giacomo Ferrara), torna Amedeo Cinaglia: “Un sopravvissuto, che non fa più il politico ma ancora trama. Presentato in una versione più umana, protegge la sua famiglia e ha un segreto inconfessabile”, lo descrive il suo interprete, Filippo Nigro. Su Netflix, dal 14/11 

Lady D indaga

Serie mistery con investigatrice alle prime armi ma esperta esperta hacker. In ‘Murder at the End of the World’ Darby (l’attrice Emma Corrin, che in passato era stata Lady Diana in ‘The Crown’) si trova con altre otto persone ospite di un miliardario (Clive Owen) in una località completamente isolata fra i ghiacci e deve indagare su una morte sospetta. Su Disney+, dal 14/11

Keanu Reeves

Miracolo in pista

Una docuserie in quattro episodi per raccontare – accompagnati dall’eroe ‘Matrix’ Keanu Reeves – la storia di come Ross Brawn, nel 2009, abbia realizzato nelle piste di F1 l’impossibile, vincendo, con il suo team indipendente e pochi fondi, il Campionato del Mondo. Il tutto dopo aver acquistato la squadra per appena 1 sterlina. In ‘Brawn: una storia impossibile di Formula 1’ si ascoltano i resoconti dello stesso Brawn e di piloti come Jenson Button e Rubens Barrichello. Su Disney+, dal 15/11