Google, da dicembre addio agli account Gmail inutilizzati da due anni

Condividi

Dal prossimo 1 dicembre, Google si prepara a disattivare degli account di posta elettronica di Gmail non più attivi.

Cosa succederà

Annunciata a maggio, la mossa riguarda gli indirizzi personali, non quelli legati a un datore di lavoro, una scuola o un’altra organizzazione, a cui non si è avuto accesso per almeno due anni.
Considerando non solo l’invio di messaggi, ma anche la semplice lettura di una mail, da qualunque dispositivo, così come il login ai file del cloud di Google Drive, l’utilizzo di YouTube con il proprio profilo o la condivisione di foto tramite Google Foto.

In avvicinamento alla data, l’azienda invierà notifiche all’account e ad un indirizzo email aggiuntivo, se presente. “I prodotti Google si riservano il diritto di eliminare i tuoi dati quando il tuo account non è stato utilizzato per un periodo di 2 anni”, ha affermato Big G. “A causa di queste norme, l’account inattivo verrà eliminato entro il 1 dicembre 2023”.

Dati cancellati

L’operazione è indirizzata a eliminare la tipologia di indirizzi email con cui un utente usava servizi ad ampio spettro di Google, poi abbandonati per l’uso di un altro account di posta, che funge anche da nome utente per l’accesso ai servizi.
Una volta ritenuto inattivo, a partire dal 1 dicembre Google potrà eliminare tutti i contenuti e i dati dell’account, quindi non solo le email ma ogni tipo di file legato al profilo, incluse una serie di informazioni archiviate da varie piattaforme, tra cui Google Foto, eventi di Google Calendar, Google Docs.
Esistono anche altre eccezioni alla disattivazione, ad esempio se l’account è stato utilizzato per acquistare qualcosa nel Google Play Store o se ha una carta regalo digitale con un saldo attivo.