Editoria, Barachini: con Fondo straordinario 1,3 milioni per 60 contratti a giornalisti

Condividi

“Stabilizzazioni in linea con la qualità e lotta alle fake news”, dice il sottosegretario

Da contratti a termine e collaborazioni coordinate e continuative a contratti a tempo indeterminato.
Sono 60 i giornalisti – di quotidiani, periodici, agenzie di stampa ed emittenti televisive e radiofoniche locali – che hanno potuto beneficiare delle misure di stabilizzazione contenute nel Fondo straordinario per il sostegno all’editoria 2022 (per un ammontare di 1,3 milioni di euro) e dell’adozione del relativo Dpcm.

“Stabilizzare i contratti giornalistici va nella direzione di una maggiore qualità dell’informazione e di un contrasto più efficace alle fake news”, ha commentato Alberto Barachini, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’informazione e all’editoria, parlando di “un’opportunità che gli editori hanno accolto con favore”.
“L’obiettivo, ha concluso, è quello di utilizzare al meglio le risorse disponibili per il settore pur in un contesto macroeconomico non facile”.