Manchester City (Foto Ansa)

La Premier League vale più del doppio della Serie A. Accordo monstre da 7,8 miliardi per 4 anni

Condividi

La Premier League ha ufficialmente chiuso l’accordo per l’assegnazione dei diritti tv dalla stagione 2025/26 a quella 2028/29.

Ad accaparrarsi i cinque pacchetti di dirette – scrive Gazzetta.it – sono stati Sky Sports e TNT Sports, mentre BBC Sport ha acquistato il pacchetto highlights in chiaro.

Secondo quanto dichiarato dalla stessa Premier League, gli accordi siglati per il prossimo quadriennio genereranno ricavi per un totale di 6,7 miliardi di sterline (7,8 miliardi di euro circa). Numeri mastodontici che rendono quest’intesa tra le più importanti mai concluse nel Regno Unito per i diritti tv sportivi (erano 5,6 nel triennio precedente). In pratica le casse della Premier verranno foraggiate con 1,95 miliardi di euro circa a stagione, ovvero oltre il doppio di quanto prenderanno i club di Serie A dall’accordo da poco concluso con Dazn e Sky (900 milioni di euro a stagione per cinque anni).

“Siamo lieti di annunciare nuovi accordi con Sky Sports e TNT Sports – ha commentato il Ceo della Premier League Richard Masters – che estenderanno la nostra partnership per altri quattro anni e faranno sì che mai come dal 2025 siano trasmesse in diretta tante gare del nostro campionato”. E ancora, a dimostrazione della buona salute della Premier: “Abbiamo registrato un record di pubblico e di presenze nelle ultime stagioni e sappiamo che la continua evoluzione e innovazione dei nostri partner spingerà sempre più persone a guardare e seguire la Premier League. Inoltre siamo estremamente lieti di estendere la nostra partnership a BBC Sport, che con Match of the Day continuerà a portare gli highlights settimanali di tutte le partite al più ampio pubblico possibile nel Regno Unito.