Gli editori chiedono al governo correttivi in Manovra per sostenere il settore

Condividi

Mantenere inalterato, rispetto allo scorso anno, il sostegno all’editoria e le risorse destinate al settore nella legge di Bilancio per il 2024.
E’ l’invito che il Consiglio generale della Federazione italiana editori giornali, riunitosi oggi, ha rivolto nuovamente al Governo, al Parlamento e alle Forze politiche, considerato il permanere della grave crisi del settore.

Secondo gli editori dei giornali, la prevista rilevante riduzione dell’importo complessivo delle risorse per il contrasto alla crisi e per sostenere il passaggio al digitale mette a rischio il settore e, con esso, lo stesso pluralismo dell’informazione e la libertà di stampa.
Da qui la richiesta, prima dell’approvazione definitiva della manovra, di introdurre i necessari correttivi per assicurare all’editoria le risorse necessarie a tutelare la qualità dell’informazione e il diritto ad essere informati dei cittadini.