Matteo Montan (Foto Ansa)

Matteo Montan lascia Athesis

Condividi

Matteo Montan lascerà a fine anno la guida di Athesis, concludendo un mandato che ha visto il riposizionamento strategico del Gruppo e della sua offerta e che ha trasformato l’editore lombardo veneto in una moderna media company protagonista nel quadrilatero tra le province di Brescia, Mantova Verona e Vicenza.

Il ruolo di Montan sarà assunto ad interim dal CFO Andrea Faltracco.

Montan, che ha alle spalle una lunga carriera interazionale nei media, prima come giornalista e poi come top manager di gruppi digitali ed editoriali,  ha impostato il suo lavoro  partendo proprio dalla valorizzazione dei prestigiosi newsbrand di Athesis: i grandi quotidiani L’Arena, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi (e dal 1° ottobre Gazzetta di Mantova), rilanciati con  un profondo rinnovamento grafico ed editoriale e che nella versione online si sono saldamente posizionati alla testa della classifica dei giornali locali più diffusi in Italia; le emittenti Telearena, Telemantova e Radio Verona,  trasformate  in centri di produzione multimediale al servizio del Gruppo; il verticale full digital TuttoITS, divenuto il destination site per chiunque voglia seguire il fenomeno  degli Istituti Tecnologici Superiori.

La capacità di sviluppare, integrare ed estendere i brand editoriali del Gruppo ha consentito al senior team Athesis – di fatto organizzato come un unico team di prodotto –  di aggiungere al portfolio anche un nuovo media, una piattaforma di grandi eventi (oltre 100 l’anno) che in alcuni casi, ad esempio il “Festival del Futuro”, “Agenda Sostenibilità” e “67 Colonne”, hanno  ottenuto importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. E di fare crescere negli anni un’offerta media omnicanale fortemente legata ai valori del territorio e della qualità della informazione, che oggi raggiunge oltre 7 milioni di persone  e che la storica media agency del Gruppo, Publiadige, mette a disposizione delle oltre 15.000 aziende clienti, un  ricco bacino a cui si rivolge  anche l’ultima nata Zeep!, agenzia del Gruppo che in un  solo anno di vita si è accreditata sul mercato del marketing digitale per le PMI con un’offerta distintiva basata su tecnologie innovative,  progetti  editoriali e brand journalism.

Oltre alla integrazione della piattaforma news, media, eventi e marketing, il mandato dell’AD ha riguardato poi lo sviluppo strategico dell’area libri, settore in cui Athesis opera attraverso la storica casa editrice letteraria Neri Pozza, non solo punto di riferimento per la narrativa straniera di qualità ma anche vincitrice nel 2021 dello Strega, il principale premio dedicato alla narrativa italiana. L’azione si è concentrata in particolare sull’acquisizione della storica libreria indipendente milanese Il Trittico, situata nello stesso palazzo degli uffici della casa editrice e con cui si è dato vita ad un nuovo spazio di cultura aperto alla città, e sul ridisegno strategico dell’organizzazione, concretizzatosi la scorsa estate con il cambio della direzione editoriale ed il rafforzamento del team editor, marketing e comunicazione.

Grazie all’azione combinata di sviluppo e razionalizzazione (tra i numerosi progetti, il riassetto industriale della produzione dei quotidiani), e nonostante la particolare complessità del periodo, negli ultimi cinque anni il Gruppo Athesis ha potuto contare su risultati economici e finanziari superiori agli anni precedenti e saldamente positivi. “Ho dedicato ai media tutta la mia vita professionale sin qui – ha commentato Matteo Montan – e credo di concludere questo mio mandato consegnando ad Athesis una struttura solida, una proposizione credibile e un piano in continuità che pur nelle incertezze di questa fase storica proietta nel medio periodo uno scenario sostenibile. La parte più importate che lascio, però, è il team: capace ed appassionato, senza grandi inserimenti è cresciuto tantissimo ed è pronto a realizzare questo piano o qualunque altro verrà deciso in questa nuova fase che si apre per il Gruppo. Ringrazio dunque tutti gli athesiani con cui ho avuto l’onore di lavorare, senza di loro, e senza i partner che si sono uniti intorno al nostro progetto, tutto questo non sarebbe mai successo. E ringrazio gli azionisti, i colleghi consiglieri, i sindaci e il presidente, Gian Luca Rana, che mi ha voluto qui, mi ha ispirato in tutti questi anni e mi ha dato la possibilità di vivere intensamente ogni giorno questa grande avventura.”

 “Sono grato a Matteo Montan per il percorso innovativo intrapreso dal Gruppo Athesis. Durante i cinque anni della sua guida il Gruppo si è concentrato su attività strategiche, costruendo attività fuori dal perimetro tradizionale dando slancio al digitale ed al radicamento dei marchi e dei giornali del Gruppo nei territori di appartenenza. Questa azione, insieme ad acquisizioni mirate e coerenti con gli obbiettivi, hanno reso il Gruppo più solido e radicato. – ha dichiarato il Presidente di Athesis Gian Luca Rana  – Oggi abbiamo Athesis più grande ma agile e focalizzato, dunque un magnifico risultato dovuto ad una corretta impostazione strategica nel mondo dei media, perfettamente realizzata da un gruppo di donne e di uomini di cui siamo fieri. Il Gruppo è cresciuto con la recente acquisizione di Gazzetta di Mantova che rafforza il suo posizionamento di leadership territoriale. A Matteo Montan, dunque, il ringraziamento più sincero per il percorso fatto insieme“.