Pregiudizi, stereotipi e differenze di genere al centro del nuovo spot TIM diretto da Tornatore

Condividi

‘Il Labirinto’, diretto dal Premio Oscar Giuseppe Tornatore

È on air il nuovo spot di TIM ‘Il Labirinto’, diretto dal Premio Oscar Giuseppe Tornatore, e trasmesso per la prima volta in occasione del tradizionale discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sulle principali emittenti televisive.

Al centro della storia i pregiudizi, gli stereotipi e le differenze di genere che le donne sono costrette ad affrontare ogni giorno: un labirinto di difficoltà da cui sembra impossibile trovare una via di uscita.
La hit dei Måneskin ‘The Loneliest’ è la colonna sonora dello spot da 60” e 45”, che sarà on air sulle principali emittenti nazionali. Lo spot ‘Il Labirinto’ sarà diffuso anche attraverso una pianificazione cinema e digital videostrategy.

Il nuovo spot si inserisce nell’ambito della più ampia campagna ‘La parità non può aspettare’, lanciata dal Gruppo TIM nel corso del mese di dicembre per sensibilizzare e creare consapevolezza sul tema del gender gap. Per l’occasione è stata lanciata un’importante iniziativa di affissioni nelle principali città italiane – Roma, Milano, Napoli, Venezia e Torino con manifesti che riportano messaggi, fondati su dati, su cui riflettere, come: ‘La parità di genere sarà raggiunta solo nel 2155’ (fonte Global Gender Gap Report 2023 del World Economic Forum) o ‘Le donne manager nelle imprese italiane sono solo il 20,5%’.

I volti di questa campagna sono Sofia Goggia, campionessa del mondo di discesa libera, Danielle Madam, campionessa italiana getto del peso, Giulia Dragoni della Nazionale Italiana calcio femminile, e anche volti di colleghe TIM o persone comuni in cui tutte le donne si possono riconoscere come: Pamela D’Alessandro, tecnico TIM, Laura De Dilectis, Presidente di DonneXStrada, Carla Nisio, manager TIM e una giovane ragazza il cui volto richiama l’attenzione sulla necessità di accelerare il cambiamento.