Paolo Petrecca (Foto Ansa)

Niente conferenza della premier per RaiNews24. Botta e risposta tra Petrecca e Cdr-Usigrai

Condividi

“Rai News 24 e Rai News.it hanno dato ampio spazio alla conferenza stampa di fine anno del Presidente del Consiglio. Alla testata da me diretta è stata sorteggiata la 23ma domanda e ho ritenuto che già nelle 22 precedenti tutti i temi di attualità sarebbero stati coperti. Quindi per non risultare ripetitivi ho deciso di declinare, continuando a seguire comunque l’intera conferenza stampa anche con ausilio del linguaggio dei segni. Quindi nessun bavaglio da RaiNews 24”. Lo ha dichiarato all’Adnkronos il Direttore di RaiNews 24 Paolo Petrecca.

Il riferimento è alla decisione del direttore di RaiNews24 di non fare domande al presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, alla conferenza stampa di oggi, evidenziato dai parlamentari del Partito Democratico in commissione di Vigilanza Rai. “L’amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio, e il direttore generale, Giampaolo Rossi, sono a conoscenza di quanto deciso dal direttore di RaiNews24, Paolo Petrecca, che secondo articoli di stampa avrebbe dato mandato di non fare domande alla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, alla conferenza stampa di oggi? Non ritengono di dover immediatamente intervenire per impedire questo bavaglio ad una prestigiosa testata della Rai?”, hanno dichiarato i parlamentari del PD in commissione di Vigilanza Rai.

La risposta di Usigrai e Cdr

‘La scelta del direttore di Rainews Paolo Petrecca di escludere la testata all-news della Rai dal porre domande alla premier nella conferenza stampa di oggi è la conferma dello scarso rispetto nei confronti dei colleghi della redazione politica e della mancanza di fiducia nei giornalisti della stessa redazione, iscritti da tempo a stampa parlamentare e accreditati anche a Palazzo Chigi’.

Lo scrivono in una nota il Cdr di Rainews 24 e l’Esecutivo Usigrai. 

‘La risposta affidata alle agenzie dal direttore – proseguono Cdr e Usigrai – “la testata da me diretta è stata sorteggiata per 23esima e i temi di attualità sarebbero stati già coperti”, omettendo la decisione di non sostituire il collega che segue Palazzo Chigi perché in ferie, ridicolizza Rainews24 e offende l’intelligenza della nostra categoria che ha proposto 44 domande su temi diversi.  D’altronde il bavaglio a Rainews24 è all’ordine del giorno. Nell’ultima settimana si è provato a silenziare, ancora una volta, notizie considerate di disturbo alla maggioranza di governo: dall’inchiesta Anas, con la richiesta delle opposizioni al vicepremier Matteo Salvini di riferire in aula, alla vicenda Pozzolo con la sparatoria di capodanno diventata degna di nota molte ore dopo l’avvenimento’, concludono cdr di Rainews24 e Esecutivo Usigrai