Netflix punta sul tennis live e presenta il suo Slam

Condividi

L’appuntamento è per il prossimo 3 marzo, alle ore 21. La sfida è una di quelle per palati fini, Rafael Nadal, recordman assoluto di vittorie al Roland Garros (14 titoli), affronta il suo erede spagnolo, il ventenne Carlos Alcaraz, campione di Wimbledon in carica, La location è una di quelle che garantisce spettacolo, ospitato dalla MGM Resorts International di Las Vegas all’interno della Michelob Ultra Arena del Mandalay Bay Resort and Casino.

La partita andrà in diretta su Netflix, nei mercati di lingua inglese e spagnola, che presenta così il suo The Netflix Slam. Ulteriori giocatori e abbinamenti verranno annunciati in un secondo momento, in perfetto stile di kermesse pugilistica.

Netflix Slam è prodotto da Full Day Productions (Connor Schell e David Chamberlin), la società che già produce The Netflix Cup, ESPY Awards, Oscars Red Carpet Show e NFL Honors. I biglietti hanno un costo a partire da 88 dollari e sono già in vendita sul sito www.axs.com. L’andamento della prevendita dipenderà molto anche dal rientro di questa settimana sul cemento di Brisbane di Rafael Nadal, rimasto fermo per infortunio per quasi un anno.

Netflix e lo sport live

Lo scorso 14 novembre, Netflix ha trasmesso il suo primo evento sportivo dal vivo “Full Swing”, un torneo di golf che si è tenuto sempre a Las Vegas, a cui hanno partecipato i piloti di Formula 1 presenti nella docuserie Netflix Drive to Survive e i golfisti professionisti. Però che la piattaforma di streaming punti forte sullo sport della racchetta non è più un segreto. La docu-serie Breakpoint è stata un progetto innovativo con l’obiettivo di mostrare il dietro le quinte della vita del circuito Atp (Association of Tennis Professionals) e Wta (Women’s Tennis Association), quindi maschile e femminile, coinvolgendo proprio i tennisti protagonisti sul campo. Nei dieci episodi della prima stagione sono stati raccontati i tornei andati in scena nel 2022. In attesa della seconda stagione.

Il futuro

Nella scelta di puntare sullo sport live, Netflix pare quindi intenzionata a seguire l’esempio di altre società di streaming, come Peacock e Amazon Prime, che stanno puntando molto sugli eventi sportivi in diretta. Quest’ultima piattaforma trasmette in esclusiva il Thursday Night Football ogni settimana per la Nfl, mentre Apple Tv il Friday Night Baseball. Secondo Forbes, Netflix sarebbe interessata ad acquisire i diritti per il torneo In-Season dell’Nba, anche se manca ancora l’annuncio ufficiale. Per quanto riguarda il tennis, invece, l’interesse di Netflix si sposa perfettamente con gli intenti del n. 1 dell’Atp, Andrea Gaudenzi: unire i due circuiti maschile e femminile oltre ai quattro tornei del Grande Slam (Australian Open, Roland Garros, Wimbledon e US Open) e avvicinare sempre di più lo sport della racchetta ad altre piattaforme di entertainment. Netflix conta 232,5 milioni di abbonati, un bacino d’utenza interessante anche per una disciplina globale come il tennis.