AI, le stime del Fondo monetario internazionale: impatto su 60% dei posti di lavoro

Condividi

L’intelligenza artificiale avrà un impatto sul 60% dei posti di lavoro nelle economie avanzate. Lo sostiene Kristalina Georgieva, direttrice generale del Fmi, poco prima di partire per il World Economic Forum di Davos, in Svizzera.

Impatti diversi

“Le economie avanzate e alcuni mercati emergenti vedranno colpiti il 60% dei loro posti di lavoro”, ha spiegato in un’intervista con Afp, a Washington, citando un nuovo rapporto del Fondo monetario internazionale sull’argomento.
“I mercati emergenti al 40%, i Paesi a basso reddito al 26%”, ha sottolineato.