Giovanni Soldini (credit @Ferrari.SpA) da ufficio stampa

Ferrari entra nel mondo della vela, con Soldini team principal

Condividi

Ferrari si prepara a debuttare in una nuova sfida sportiva: niente motori o circuiti, ma il mare e il mondo della vela, con Giovanni Soldini.

Navigatore oceanico e pioniere nello sviluppo di tecnologie per le barche da corsa, con oltre trent’anni di regate oceaniche in solitaria e in equipaggio, Soldini ha già condiviso esperienze di vela con John Elkann che ha voluto sponsorizzare con Maserati diversi natanti da lui capitanati. Fino ad arrivare all’impresa più importante, nel febbraio del 2018, quando il trimarano Maserati Multi 70 accorciò di 5 giorni il record sulla rotta Hong Kong-Londra.
Ora Soldini sarà team leader nel nuovo progetto che mira a costruire un’imbarcazione per partecipare alle gare, seguendo l’intero ciclo di creazione, dall’ideazione, alla ingegnerizzazione e al testing, con una forte attenzione all’ambiente.

Nessun dettaglio sulla tempistica, mentre sulla barca per ora si sa soltanto che utilizzerà la tecnologia foil: ali immerse nel mare che sollevano lo scafo sopra il pelo d’acqua e riducono la resistenza idrodinamica.

L’iniziativa trae origine dal Dna racing e dalla spinta innovatrice della casa. Come ha ribadito il presidente
Ferrari, John Elkann: “con questa nuova sfida agonistica, motivati dalla nostra capacità innovativa e dall’impegno per la sostenibilità, ci spingeremo oltre gli attuali confini”.
“Stiamo lavorando a un progetto importante e all’avanguardia con un potenziale tecnologico strabiliante che mette insieme mondi diversi e competenze di altissimo livello”, ha commentato Soldini. “Partecipare alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni innovative e rispettose del nostro pianeta con un team eccezionale è davvero un’esperienza unica”.