Mondadori Media e Piemme raccontano le strategie per i brand editoriali

Condividi

‘Live Vision – il futuro dei brand’. E’ il titolo del media showcase, allo Spazio Gessi, che Mondadori Media ha organizzato con Piemme Media Platform, sua concessionaria esclusiva, per presentarsi agli utenti pubblicitari, raccontando il valore dei propri brand editoriali che si sviluppano dai contenuti dei magazine alle piattaforme digitali, dagli eventi ai talent.

Il rapporto Mondadori Media-Piemme

“Piemme rappresenta il partner ideale per la valorizzazione di alcuni nostri brand, in virtù dell’importante network di investitori in settori strategici”, ha spiegato Carlo Mandelli. ”La collaborazione, iniziata poco più di un anno fa con Tv Sorrisi e Canzoni e Chi, e allargatasi più recentemente al sistema Focus, sta generando ottimi risultati”. “Anche grazie a questa collaborazione, continueremo a perseguire una strategia multimediale, offrendo contenuti esclusivi su tutte le piattaforme, dai magazine al digitale, dagli eventi ai talent”.
Soddisfatto anche Walter Bonanno, amministratore delegato di Piemme, che ha detto: “il nostro impegno è verso una strategia multimediale che integri tutte le piattaforme disponibili in modo completo ed efficace. Continueremo ad investire nella creazione di progetti esclusivi e di alta qualità, mantenendo un occhio attento alle tendenze emergenti e alle esigenze del nostro pubblico. Vogliamo che queste iniziative non solo informino, ma ispirino e stimolino il pensiero critico dei lettori e degli utenti”.

Le presentazioni dei direttori

E’ toccato poi ai direttori raccontare i valori e le strategie future dei loro prodotti rispondendo alle domande poste dai talent dell’agenzia TAAG! ( che fa parte della scuderia Mondadori) e interagendo con delle schede informative realizzate con l’intelligenza artificiale.

Per Focus formazione e collaborazioni con le scuole

Raffaele Leone, direttore di Focus,Focus Storia e Focus Live, rispondendo a Marco Martinelli, divulgatore scientifico, ha ribadito la missione del brand Focus, nato per fare divulgazione scientifica accessibile a tutti, e per rendere la scienza attuale e rilevante in vari ambiti della vita quotidiana, raggiungendo un pubblico generalista attraverso la sua piattaforma.


Focus continuerà a focalizzarsi sulla sua strategia multicanale, che include magazine, sito web, social media, video, talks, podcast, un canale televisivo, un’accademia per studenti.
Leone ha accennando ai progetti di formazione “specialmente rivolti agli studenti e agli insegnanti”, e sull’approfondimento di aree come sostenibilità, energia green, mobilità, robotica, intelligenza artificiale, la salute, e tanti altri temi di attualità.

Sarah Pozzoli direttrice di Focus Junior, Focus Wild e Focus Pico, rispondendo a Martinelli ha spiegato come i valori di Focus Junior siano incentrati su un approccio educativo che stimola la curiosità e
il pensiero critico nei ragazzi, con un forte accento su argomenti Stem, ambiente, sostenibilità, arte e storia.
La strategia prevede di rafforzare la collaborazione con le scuole e le aziende per promuovere progetti educativi innovativi, ampliare i contenuti digitali e interattivi per coinvolgere maggiormente i ragazzi nell’era della tecnologia, dare attenzione a temi come il cambiamento climatico, le fake news e il giornalismo scientifico, per educare i ragazzi a diventare cittadini consapevoli e informati, e sviluppare nuove iniziative e laboratori che incoraggino l’apprendimento pratico e sperimentale.

Interattività e personalizzazione per Tv Sorris e Canzoni

Per Tv Sorrisi e Canzoni, colosso editoriale di Mondadori Media e punto di riferimento per il mondo dell’intrattenimento, della tv e dello spettacolo da oltre 70 anni, il direttore Aldo Vitali è stato protagonista di una siparietto con la conduttrice e influencer Giulia Salemi, collaboratrice della testata che si vedrà all’opera al Festival di Sanremo.

Giulia Salemi

Il magazine con il suo brand continuerà ad essere una guida nell’orientare i gusti e le preferenze del pubblico italiano, con contenuti ricchi e variati, “ma, ha spiegato Vitali, la strategia futura si incentrerà sull’innovazione e sull’adattamento alle nuove tendenze nel campo dei media e dell’intrattenimento, anche grazie alla collaborazione con i talent”. “Ci sarà un maggiore focus sull’interattività e sulla personalizzazione, rispondendo così alle esigenze di un pubblico che cerca esperienze di intrattenimento su misura e tecnologicamente integrate”, ha anticipato Vitali.

Forte impegno social e nuovi format per Chi

Massimo Borgnis, direttore di Chi, ha risposto al conduttore e performer Pierpaolo Pretelli, ribadendo come la testata continuerà a puntare su valori come l’engagement e l’interazione, con un forte impegno sui social e format innovativi, come il talk social ‘Casa Chi’ in onda su Infinity tre volte alla settimana.

Massimo Borgnis e Pierpaolo Pretelli

“Chi si distingue per la sua credibilità e autenticità, offrendo storie reali e scoop esclusivi” ha detto Borgnis, sottolineando come “il settimanale si differenzia dalle riviste di gossip tradizionali, perché interpreta anche trend e stili di vita, diventando un punto di riferimento culturale oltre che di intrattenimento”.