Sgarbi si dimette “con effetto immediato”. E sulla stampa attacca: non mi scuso

Condividi

“Mi dimetto con effetto immediato da sottosegretario del governo e lo comunicherò nelle prossime ore alla Meloni”. Vittorio Sgarbi lascia il suo incarico annunciandolo a margine di ‘La Ripartenza’, evento organizzato da Nicola Porro a Milano.

Le tensioni con Report e Il Fatto

A proposito dei rapporti non idilliaci avuti con la stampa nelle ultime settimane, agitate da varie vicende che lo hanno avuto per protagonista dopo le inchieste di Report e de Il Fatto Quotidiano, Sgarbi ha detto: “mon mi devo scusare con nessuno, ho espresso le mie imprecazioni come fa chiunque”.
A chi gli chiedeva quale fosse, in seguito alla sue reazioni, l’immagine di lui che arriva all’estero, il sottosegretario risponde: “Dobbiamo chiederlo all’estero. Il sottosegretario non ha rilasciato nessuna intervista quindi quelle erano immagini rubate. E uno nel suo privato può dire quello che vuole”.
Quanto agli auguri di morte rivolti ai giornalisti ha aggiunto: “non rifarei l’intervista anche perché non l’ho fatta. E comunque il giornalista non morirà per questo”.