Boom 2023 di presenze al cinema e parte bene il 2024: slegati dai blockbuster

Condividi

Il 2023 si è rivelato un anno di svolta per il cinema in Italia, con risultati che hanno superato ogni previsione. FCP-Associnema riporta una crescita senza precedenti del 59% nelle presenze nelle sale, con un totale di oltre 70 milioni di ingressi.

Il Presidente FCP-Associnema, Alessandro Maggioni, mette in evidenza il rilevante aumento del 26% nelle presenze cinematografiche nelle prime tre settimane di gennaio 2024 rispetto al corrispondente periodo del 2023, quando in sala erano presenti  “Avatar 2” e “Me contro Te”. Questo dato è indicativo del trend attuale e ribadisce l’importanza di analizzare le cifre in tempo reale per comprendere le dinamiche del mercato cinematografico. Maggioni sottolinea che le tendenze nel settore del cinema, anche grazie alla pluralità di titoli di generi molto vari, e pur senza blockbuster di rilievo, non subiscono interruzioni nette a cavallo dell’anno nuovo, ma seguono un’evoluzione continua che si riflette nei comportamenti degli spettatori.

Uno spunto di riflessione è il fatto che il film più visto dal pubblico in questo inizio d’anno sia stato ‘Il ragazzo e l’airone’, un film di animazione giapponese scritto e diretto da Miyazaki. Questo successo è la punta dell’iceberg di un fenomeno emergente: l’ampliamento delle preferenze dell’audience, che in queste settimane ha mantenuto alta l’attenzione verso il cinema e continuato a frequentare in modo costante le sale.

L’interesse del pubblico verso una varietà più ampia di generi cinematografici, favorito dal contatto con diverse culture filmiche tramite lo streaming, sta avendo un impatto significativo sulle abitudini degli spettatori e sulle scelte dei distributori.

FCP-Associnema osserva, con interesse, la possibile evoluzione del mercato, ipotizzando che l’industry trarrà un beneficio enorme dalla non esclusiva dipendenza dai calendari di programmazione internazionali, con una distribuzione più omogenea delle presenze in sala, non più dipendente esclusivamente dai grandi blockbuster, ma che si estendono su una varietà di generi ora seguiti da un pubblico più ampio rispetto al passato.

Il panorama pubblicitario italiano accoglie un’innovazione significativa con l’introduzione di CinExpert, un sistema di analisi di mercato realizzata da Ergo Research recentemente importato dalla Francia e ora disponibile nel nostro settore. Questo strumento offre agli investitori pubblicitari una finestra senza precedenti sulle abitudini degli spettatori, garantendo dati dettagliati e aggiornati settimanalmente con una trasparenza mai vista prima.

In questo contesto di rinnovamento e di affinamento delle strategie di mercato, il 2024 si prospetta come un anno chiave. L’evoluzione del sistema di rilevamento ingressi di Cinetel è attesa con interesse, in quanto permetterà di disporre di dati per ogni singola proiezione. Tale avanzamento tecnologico rappresenta un ulteriore passo verso una comprensione approfondita delle tendenze di consumo, agevolando così gli investimenti pubblicitari.

FCP-Associnema guarda con fiducia al futuro, prevedendo un settore cinematografico sempre più diversificato e in crescita grazie all’ampia offerta di film già in calendario, ed alla qualità dei Blockbuster che usciranno nel 2024: Dune 2,  Inside-out 2, Joker 2, Madame Web, Sonic 3, solo per citarne alcuni.