Sostenibilità, il ministro Pichetto Fratin: spreco alimentare pesa su ambiente ed energia

Condividi

“La cattiva gestione del cibo è una grave questione etica, con profonde ricadute sull’ambiente e sui costi energetici della nostra società”. Lo afferma il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin, in occasione della Giornata nazionale di prevenzione contro lo spreco alimentare, giunta alla sua undicesima edizione. “Quando parliamo di lotta allo spreco siamo pienamente all’interno della sfida climatica”, spiega il ministro. “Per vincerla, anche in questo campo dobbiamo puntare sulle migliori pratiche che vengono dalle più diverse realtà produttive e sociali del Paese, che già oggi mettono in evidenza modelli vincenti lungo tutta la filiera”.

“Il governo – prosegue Pichetto – continuerà a confrontarsi con le amministrazioni regionali e locali per una lotta allo spreco di cibo sempre più determinata. Già oggi l’Italia ha una legislazione avanzata su questo tema, che fornisce gli strumenti per limitare gli sprechi e donare cibo prossimo alla scadenza a chi ha più bisogno”.
“A questo – conclude il ministro – dobbiamo aggiungere una sempre più diffusa consapevolezza dei cittadini sul valore del cibo e sull’impatto che lo spreco alimentare determina sui nostri sistemi ambientali ed economici”.