Roma, la comunicazione per un Comune trasparente

Condividi

Sta vivendo una nuova stagione la comunicazione del Comune di Roma. Molti dei cronisti che seguono le vicende capitoline ricordano ancora i tempi bui dell’era Raggi, quando il Campidoglio era un fortino inespugnabile, l’ufficio stampa non rispondeva alle telefonate, e intervistare il sindaco era una prerogativa solo del ‘Fatto Quotidiano’ di Marco Travaglio.
L’organizzazione era gestita, burocraticamente, da un dirigente del Comune e le funzioni pratiche di ufficio stampa erano affidate a un portavoce, Teodoro Fulgione (poi chiamato da Di Maio nel 2021 al Ministero degli Esteri) il quale difficilmente dialogava con i cronisti. E lasciando pressoché inoperoso il
nutrito gruppo di giornalisti, dipendenti del Campidoglio, che formano l’ufficio stampa del Comune
di Roma.

Oggi, con Roberto Gualtieri sindaco, le cose sono cambiate. L’ufficio stampa, una ventina di giornalisti diretti da Stefano Costantini (ex Repubblica) fa bene il suo lavoro: in pochissimo tempo ha prodotto una web tv, una newsletter, un canale whatsapp (a cui si sono registrati circa 300.000 romani, ne abbiamo scritto anche noi) e un notiziario che viene distribuito alle emittenti radiofoniche cittadine.
Insomma un modo di raccontare l’amministrazione capitolina, come una casa di vetro dove chiunque può sbirciare per vedere cosa stanno combinando.


Ed è proprio all’insegna della trasparenza che nei giorni scorsi si è svolto alla Casa della Città e della trasparenza, nella capitale, il primo incontro dei comunicatori, ‘Insieme Roma’, che a vario titolo lavorano per l’amministrazione cittadina. Un evento al quale hanno partecipato oltre 200 addetti, dall’Ufficio stampa alla Comunicazione istituzionale, ma anche molte presenze dai Municipi, dai dipartimenti e da tutte le Partecipate.
Un’occasione per conoscersi e per fare squadra, in vista di un obiettivo comune: comunicare la trasformazione di Roma Capitale.


L’incontro è stato promosso da Cecilia Del Guercio, responsabile comunicazione della segreteria del sindaco Gualtieri, Stefano Costantini, direttore dell’ufficio stampa, e Pierluca Tagariello, direttore della Comunicazione istituzionale.
Un riconoscimento al nuovo corso della comunicazione capitolina è arrivato proprio dai suoi principali protagonisti, i giornalisti dell’ufficio stampa, dipendenti del Comune: il loro comitato di redazione ha sottolineato come in questo periodo si sia “arricchita la sinergia con la comunicazione istituzionale” e anche la capacità dell’amministrazione di “rigenerare” la struttura comunicativa del Comune “utilizzando preziose risorse interne per attuare una comunicazione complessiva che vede al centro il cittadino e le sue necessità”.