Rai avvia verifiche sul caso Travolta. Ciannamea: da contratto vietati inserimenti pubblicitari

Condividi

Forte dei risultati di ascolto da record, il festival si avvia a scegliere il primo vincitore con la serata dei duetti. Ma la comparsata (infelice) di John Travolta reta il tema più caldo

Nonostante siano passate quasi 48 ore dalla sua presenza al Festival, il caso Travolta continua a essere uno degli argomenti di maggior interesesse attorno a Sanremo, con buona pace del successo dei brani in gara – certificato anche dai numeri di Spotify con la paylist tra le più ascoltate al mondo – e degli ascolti da record.
Molto discusso sulla stampa nazionale, con Selvaggia Lucarelli che ha ricostruito le mail interne all’azienda di cui Travolta è testimonial, chiacchierato anche all’estero, nonostante il fastidio mal celato – anche se a tratti con ironia – da Amadeus che vorrebbe si parlasse di altro, il caso è tornato anche nella conferenza stampa del quarto giorno di Festival. Con una presa di posizione da parte della Rai.

Rai estranea

La Rai, “oltre a ribadire l’estraneità” all’asserita finalità promozionale dell’esibizione di John Travolta, ha “già posto in essere ogni opportuna verifica per fare luce sulla vicenda”, e “procederà nei confronti di tutti i soggetti in ordine ai quali dovessero emergere eventuali profili di responsabilità”, ha spiegato Marcello Ciannamea, direttore Intrattenimento Prime Time.
Il manager Rai ha anche sottolineato che il contratto di Travolta prevedeva il divieto di inserire “elementi aventi direttamente e/o indirettamente valenza pubblicitaria e/o promozionali, anche con riferimento al vestiario e/o accessori se non preventivamente autorizzato per iscritto”
“Abbiamo già attivato le opportune procedure legali per rivalerci nei confronti della società” titolare dei diritti di sfruttamento delle prestazioni di John Travolta, la Divina Luna Srl, “posto che il contratto prevedeva espressamente l’obbligo di divieto di di introdurre elementi pubblicitari”.

“La cosa importante, ha aggiunto Ciannamea, è accertare che la Rai non c’entra nulla”, ammettendo ancora l’errore sul mancato oscuramento.
Quanto alla mail inviata dalla U-Power svelata da Lucarelli, Cinnamea ha spiegato che in Rai “non sapevamo nulla, non c’erano accordi commerciali né informazioni di nessun genere. Non avevamo evidenza di cosa potessero essere queste scarpe”.
In ogni caso, “saranno raccolti tutti gli elementi utili a fare chiarezza”. Per quanto riguarda la presenza del manager dell’azienda in prima fila, “Travolta ha invitato alcuni amici e ha avuto a disposizione dei biglietti”.

La conferenza stampa del quarto giorno di Festival (foto Ansa)

La quarta serata

Lo spettacolo intanto va avanti, con in scaletta i duetti dei 30 cantanti con ospiti italiani e internazionali, in omaggio alla storia della musica. “Una serata iconica”, l’ha definita Amadeus, sottolineando la totale libertà di scelta degli artisti.
Inizio previsto alle 20.45, finale attorno alle 2 di notte, le esibizioni saranno votate da sala stampa, giuria radio e pubblico, rispettivamente con peso al 33% per le prime e 34% per il televoto. L’annuncio della cover vincitrice tramite la top5.

Accanto ad Amadeus, Lorella Cuccarini che, vicina ai 40 anni di carriera, torna al Festival dove, negli anni è stata ballerina, presentatrice, concorrente e ospite. Attualmente impegnata ad Amici su Canale5, Cuccarini non ha chiuso la porta a un ritorno in Rai. “Mai dire mai, sono una professionista. Adesso sto bene dove sto: ho ritrovato il piacere e il gusto di fare il varietà, scoprendo che si può continuare a farlo anche avanti nel tempo. Sto vivendo un momento della mia carriera che mi dà tanta soddisfazione”.

Amadeus con Lorella Cuccarini (foto Ansa)

I trattori

In base a quanto è stato comunicato nei giorni scorsi, oggi dovrebbero trovare spazio anche le istanze degli agricoltori. Prevista la lettura di un testo da parte di Amadeus, testo che al momento non pare esserci. “Aspettiamo il comunicato degli agricoltori: sono tante le email arrivate, non sappiamo a chi poter dare una risposta. Aspettiamo che ne arrivi una che Amadeus leggerà sul palco”, ha detto durante l’incontro con i giornalisti Fabrizio Casinelli, capo dell’ufficio stampa della Rai.
“La Rai è disponibile a portare a conoscenza del grande pubblico i problemi, le difficoltà, le richieste, siamo pronti a farlo. Quanto lo avremo, è pronto a leggerlo”, ha aggiunto rispondendo ad Enrico Lucci di che aveva chiesto se ci fossero timori “per paura della Meloni o di Lollobrigida”.
“All’ufficio stampa non è arrivato nessun comunicato: se arrivasse ne parlerei immediatamente con i vertici aziendali. Ribadisco, abbiamo dato ampia disponibilità alla lettura del comunicato: se gli agricoltori, ai quali va la mia solidarietà totale, mio nonno era contadino, ci portano un comunicato unitario, siamo pronti a leggerlo”. “Anche questa sera”, ha chiosato.