Previsioni di crescita per le tlc nel 2024. La spinta da AI e visori

Condividi

Nel 2023, il mercato globale delle telecomunicazioni ha subito una flessione dello 0,6% in termini di fatturato, ma i numeri dovrebbero tornare a salire nel 2024, con una crescita prevista del 2%.
Lo rilevano gli espertur di Gfk che, scrive Ansa, alla vigilia del Mobile World Congress di Barcellona – in partenza il 26 febbraio – hanno individuato due tendenze che potrebbero risvegliare il segmento: AI generativa e le realtà miste (aumentata e virtuale).

Secondo gli analisti, le prestazioni degli smartphone continuano a migliorare, ma i consumatori hanno bisogno di applicazioni pratiche per sfruttare questa potenza. Se attualmente i telefonini sono utilizzati principalmente per le app di messaggistica come WhatsApp e WeChat (72% degli utenti di smartphone a livello globale) o per la fotografia (64%), il prossimo grande passo avanti arriverà con l’implementazione diffusa dell’AI generativa.
Il lancio dei VisionPro di Apple ha dato uno scossone al mercato delle realtà miste, e promette di influenzare positivamente anche il mobile.

Prezzi in crescita per gli smartphone

Per Gfk, più crescerà il mondo della realtà aumentata e virtuale e più ci sarà interoperabilità tra i dispositivi, tale da spingere i modelli top di gamma. Non a caso, nel 2023 il prezzo medio di uno smartphone nuovo è salito a 389 dollari, con un aumento di 34 dollari rispetto all’anno precedente.
La crescita è trainata dalla domanda costante di dispositivi premium e con funzionalità avanzate. I modelli 5G, che già rappresentavano il 75% del fatturato nel 2022, hanno raggiunto l’81% nel 2023.
In aumento anche la quota di smartphone con oltre 512 GB di memoria (+9 punti percentuali) e con ricarica rapida wireless (+5 punti percentuali).