Xavier Niel (Foto Ansa)

Iliad si espande in Svezia: acquisito il 19,8% di Tele2

Condividi

Accordo da 1,16 miliardi di euro per la quota nell’azionariato dell’operatore, tra le principali società tlc nordiche

Il gruppo Iliad ha raggiunto un accordo con Kinnevik per rilevare una quota del 19,8% del capitale dell’operatore telefonico svedese Tele2 per 13 miliardi di corone, pari a circa 1,16 miliardi di euro.
La telco è una delle principali società di telecomunicazione nei Paesi nordici e del Baltico e ha chiuso il 2023 con ricavi per 29 miliardi di corone, pari a 2,6 miliardi di euro.

I dettagli dell’operazione

L’operazione, si legge in una nota ripresa da Ansa, è stata condotta attraverso il veicolo Freya Investissement che, al termine della transazione, diventerà azionista di riferimento di Tele2.
Freya Investissement è un veicolo di investimento controllato congiuntamente da Iliad e Njj Holding, holding personale del fondatore del gruppo telefonico francese, Xavier Niel.
Iliad Holding finanzierà l’operazione per 500 milioni di euro mentre i restanti 650 milioni saranno messi a disposizione da Njj Holding e da Freya.

Freya acquisterà le azioni di Tele2, appartenenti sia alla classe A che alla classe B, in tre tranche: al termine della prima Freya disporrà del 4,5% del capitale e al 3,5% dei diritti di voto, con l’acquisto della seconda tranche salirà al 18,8% del capitale e al 28,8% dei diritti di voto e con la terza tranche, che si concluderà al più tardi nel terzo trimestre del 2024, raggiungerà il 19,8% del capitale e quasi il 30% dei diritti di voti, grazie alla conversione delle azioni di classe A, che dispongono di voto multiplo, in azioni di classe B a voto singolo.