DA SKY

Sky riaccende i motori: in F1 Piria per il dopo Masolin; nuovi format per la MotoGp

Condividi

F1, MotoGp e non solo. Tra conferme e novità Sky presenta la sua lunga stagione per le 2 e le 4 ruote: 9 mesi con oltre 200 gare, affiancate da nuove rubriche e approfondimenti

Il semaforo verde per qualche categoria è già scattato, ma con il Gran Premio di F1 in Bahrein, il 2 marzo, parte ufficialmente la stagione motori su Sky.

Oltre 1300 ore di programmazione in diretta, 400 delle quali con rubriche e approfondimenti, distribuite su 42 weekend di gare – più di 200 – i numeri che descrivono l’impegno della pay per le 2 e 4 ruote, che ha in F1 e motoGP i suoi fiori all’occhiello ma spazia dal rally al Wec, passando per il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli Europe, il Lamborghini Super Trofeo Europa, e la F1 Academy solo per citarne alcuni.
“Servirebbe un grattacielo per ospitare tutto, andiamo ben oltre alla semplice casa”, ha esordito Marzio Perrelli, executive vice president Sport, alla presentazione dal kartodromo di Vignate, citando il claim Sky ‘La casa dello sport’. “Le nostre squadre sono le scuderie in più in gara nelle varie categorie”, ha aggiunto, mettendo l’accento sullo ‘Sky touch’, lo stile “che aggiunge valore al racconto”, arricchito anche dalle produzioni originali.

Per la F1 arrivano Vicky Piria e Davide Camicioli

Calendario da 24 gare per la F1, con 6 sprint race al sabato, trasmesse in chiaro anche su Tv8, insieme ai gp Italiani di Imola e Monza.
Rivoluzionata la squadra che racconterà la stagione. Al posto di Federica Masolin – impegnata sul fronte calcistico con Champions ed Europei, ma che sarà comunque presente con qualche incursione a sorpresa – e senza Davide Valsecchi, la conduzione dei pre e post gara, dallo studio e dal paddock, sarà affidata a Davide Camicioli e alla new entry e pilota Vicky Piria.
Conferme invece per la voce delle gare Carlo Vanzini, affiancato da Marc Genè, Roberto Chinchero, Matteo Bobbi e Ivan Capelli. Già presente dalla passata stagione, l’ex pilota avrà un ruolo maggiore.
Dai box la certezza è Mara Sangiorgio.
Torna anche, potenziato nell’aspetto tecnologico, il Remote Garage, lo studio virtuale che ospiterà commenti e analisi. Così come l’approfondimento di Race Anatomy, con Fabio Tavelli a fare da padrone di casa.

DA SKY
Squadra F1 (photo credit Carmine Conte). Da sinistra Ivan Capelli, Carlo Vanzini, Vicky Piria, Davide Camicioli, Matteo Bobbi e Marc Genè

Dopo le prime 24 ore di test, non resta che aspettare il responso della pista. Sperando che il divario con la coppia Red Bull- Max Verstappen si riduca rispetto alle ultime due stagioni, gli ingredienti per un campionato scoppiettante ci sono tutti. Dalle ultime stagioni di Lewis Hamilton in Mercedes e di Carlos Sainz con la Ferrari, alla variabile Fernando Alonso, fino ai piloti più giovani che comunque hanno qualcosa da dire.
“Con Verstappen che vince, demolendo, tutte le altre battaglie – tra i giovani o i costruttori – sono ingredienti che rischiano di affievolirsi o restare nascosti. Noi cercheremo di dare valore anche a tutti questi aspetti”, ha spiegato poi Vanzini a Prima Comunicazione.

Per quanto riguarda le telecronache di Formula 2, Formula 3 e Porsche SuperCup saranno curate da Lucio Rizzica e Marcello Puglisi.
In programmazione, per le settimane senza gare, su Sky Sport F1 ogni lunedì ci sarà Star Words, con i commenti e le analisi a caldo dei protagonisti in pista; Aspettando il GP, con le gare del passato; e Chasing The Dream, dedicato alla Formula2. Tutto con il coordinamento editoriale di Andrea Sillitti.

Le novità per le 2 ruote

Ricchissima anche la programmazione delle 2 ruote, che riparte dalla vittoria mondiale in MotoGP di Pecco Bagnaia. “Il livello è altissimo”, ha esordito Guido Meda, vicedirettore di Sky Sport e responsabile della redazione motori, che sarà accompagnato nelle cronache da Mauro Sanchini. Per Moto2 e Moto3 i commenti saranno di Rosario Triolo e Mattia Pasini, gli studi prima e dopo la gara saranno condotti da Vera Spadini, mentre Sandro Donato Grosso e Giovanni Zamagni saranno gli inviati ai box.
“Per questa stagione abbiamo pensato di trasformare il nostro truck in pista in un hub che possa arricchirsi anche voci e commenti esterni”, ha spiegato Meda. “Il venerdì e il sabato mattina con ‘Punto di Vista’ ospiteremo piloti, ingegneri, tecnici, giornalisti ed esperti che ci diranno appunto il loro punto di vista”.
Tra le novità anche le interviste di Spadini raccolte in ‘Storia Vera’ e la rubrica ‘Music & Bike’ che vuole coinvolgere anche il pubblico da casa con brani inediti che faranno da colonna sonora alle clip originali dei weekend di gara. Tra le novità tecniche l’Overlap, per sovrapporre e comparare azioni e traiettorie in pista di piloti diversi.

DA SKY
Squadra MotoGP, (photo credit Carmine Conte)

Immancabile Race Anatomy MotoGP, con Cristiana Buonamano, mentre durante la settimana, tra un Gran Premio e l’altro, tornano anche Social Media Rider, il format curato da Triolo, e Wheels, condotto dallo stesso Meda e dedicato alle prove su strada e su pista di auto e moto di produzione e da corsa. Poi Passione MotoGP, Top Riders, Storie di GP e Paddock Pass. Con il coordinamento editoriale di Massimo Battiston.