Effetto Todde, vola Gruber. Giù Ferilli, ok il Gf, male Porro

Condividi

La7 cavalca l’effetto Todde e fa numeri sopra la media con la vittoria del centrosinistra in Sardegna arrivata al fotofinish solo all’una di notte. Boom con ‘Otto e Mezzo’ che sfiora i 2,1 milioni e traina con Mentana una buona prestazione di Augias. A vincere la serata è stata la fiction Gloria, davanti al reality che ha mandato in finale Beatrice Luzzi.

Il duello all’ultimo sangue tra Alessandra Todde e Paolo Truzzu in Sardegna ha funzionato molto bene su La7. Alle 17.00 è partita l’ennesima Maratona elettorale di Enrico Mentana. In avvio di programma il direttore ha spiegato che all’inizio non aveva messo nel conto la possibilità di fare la trasmissione speciale e che a spingerlo on air erano stati i ritardi, impensabili, dello spoglio. E anche l’inatteso profumo di vittoria del centro sinistra versione campo largo e la prima sconfitta elettorale meloniana erano, ovviamente, un ulteriore motivo di interesse televisivo.

Ebbene, solo all’una di notte – dopo sorpassi e contro sorpassi – è arrivato l’esito della sfida. Duemila voti e passa di vantaggio per Alessandra Todde su Paolo Truzzu, con due decimali di vantaggio per il campo largo di Elly Schlein e Giuseppe Conte, volati a Cagliari per festeggiare la nuova governatrice.

Italo Bocchino

Il voto sardo, forse per un riflesso pavloviano, ha avuto poca copertura sulle reti principali ed in prima serata gli ha dedicato uno spazio di circa mezzora, in apertura, Nicola Porro. A fare il botto così è stata soprattutto Lilli Gruber, con lei ed i suoi ospiti (Massimo Giannini, Lina Palmerini, Giuliano Guida Bardi) che hanno un po’ messo all’angolo un desolato Italo Bocchino.  

Da Parenzo in poi, boom con Lilly

Su La7 il vento pro-Todde lo aveva in realtà già cavalcato al mattino David Parenzo, con ‘L’Aria Che Tira’ a 427.000 spettatori e 7% nella prima parte e 598.000 spettatori e 5,4% nella seconda.

Subito dopo ‘Tagadà’ è stato visto da 442.000 spettatori con il 4,2%, e quindi – tornando a Mentana – lo Speciale TG La7 – Elezioni Sardegna di Mentana aveva avuto 544.000 spettatori con il 4% di share. 

Il TgLa7 delle 20.00 è volato quindi a 1,7 milioni e l’8,1% trainando ‘Otto e Mezzo’ ad una quota da record: 2.094.000 spettatori e il 9,5%, mentre il ritorno short di Mentana per cinque minuti dopo Lilly ha avuto 1.526.000 spettatori pari al 7,1%.

Bene ha fatto anche Corrado Augias, impegnato a raccontare gli anni Sessanta. Bocciato Nicola Porro, che ovviamente non ha cavalcato la sconfitta annunciata del centro destra nell’isola ospitando il ministro Valditara e occupandosi molto di Chiara Ferragni. Ma vediamo cosa è successo in prime time.

Vince Ferilli, Signorini si avvicina

In prima serata lunedì 26 febbraio 2024 su Rai1 la nuova puntata di ‘Gloria’, con Sabrina Ferilli e Massimo Ghini è calata: la fiction ha conquistato 3.095.000 spettatori pari al 17,2%.

Gloria

Su Canale5 ‘Grande Fratello’ è rimasto sui soliti livelli, a 2.528.000 spettatori con uno share del 19,5%.

Beatrice Luzzi

Su Italia1 il film action cult ‘Fast & Furious 7’ è stato visto da 1.154.000 spettatori con il 6,7%, conquistando facilmente il podio. Ma vediamo le altre principali opzioni, tutte arrivate in un fazzoletto. Su Rai3 Riccado Iacona con ‘PresaDiretta’ ha conseguito 943.000 spettatori ed il 4,8%.

Su La7 dopo la Gruber e Mentana, ‘La Torre di Babele – Anni ‘60, l’ultima età dell’oro?’ ha avuto 892.000 spettatori e il 4,6%. Su Rai2 l’ultima puntata di ‘Mad in Italy’ ha avuto 885.000 spettatori ed il 5,3%.

Su Rete4 ‘Quarta Repubblica’ ha conseguito 777.000 spettatori ed il 5,3%. Più staccato, su Tv8 ‘4 Hotel’ ha conquistato 635.000 spettatori con il 3,2%.