Matteo Del Fante (Foto Ansa)

Poste chiude il 2023 in crescita. Piano di trasformazione in operatore logistico completo

Condividi

Poste Italiane ha conseguito nel 2023 un utile netto in crescita del 22,1% su base annua, a 1,9 miliardi. I ricavi sono stati in crescita del 5,4% a 12 miliardi, con un solido contributo da pagamenti e servizi finanziari. Inoltre, il risultato operativo (ebit) segna il record pari a 2,62 miliardi di euro (+9,4% rispetto al 2022), più che raddoppiato rispetto al livello del 2017 e in linea con la guidance del 2023 pari a 2,60 miliardi di euro. Sono alcuni dei principali risultati preliminari dell’azienda del quarto trimestre e dell’esercizio 2023.

Poste Italiane propone un dividendo per l’esercizio 2023 di 0,80 euro per azione, per un ammontare totale di dividendi pari a 1,0 miliardi di euro, in aumento del 23% rispetto all’esercizio 2022. L’utile per azione (Eps) aumentato del 22% a 1,48 euro. Lo rende noto il gruppo nel pubblicare i risultati del 2023.

“Sono certo che continueremo a crescere e a creare valore per tutti i nostri stakeholder e presenteremo il 20 marzo il nostro nuovo piano 2024-2028, inaugurando la fase successiva della storia di crescita di Poste Italiane”. E’ quanto afferma Matteo Del Fante, amministratore delegato e dg di Poste Italiane, commentando i risultati preliminari del gruppo approvati ieri dal cda presieduto da Silvia Maria Rovere. “Poste Italiane ha registrato, nell’intero 2023, un aumento dei ricavi, saliti a quasi 12 miliardi di euro, superiore al 5% su base annua, insieme ad un risultato operativo record, pari a 2,62 miliardi di euro, che raddoppia di fatto l’Ebit del 2017. Il nostro modello di business diversificato, resiliente e sostenibile – aggiunge il manager – e la continua razionalizzazione dei costi sono una prova concreta della nostra strategia unica e vincente”.

Il nuovo piano industriale 2024-2028 di Poste italiane che sarà presentato al mercato il prossimo 20 marzo mira alla trasformazione della logistica e a un’evoluzione del modello commerciale di servizio alla Clientela. In particolare, è confermato il proseguimento del percorso di trasformazione del Gruppo per divenire un operatore logistico completo, assicurando la sostenibilità finanziaria del segmento Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione. Lo segnala il gruppo in occasione della pubblicazione dei risultati preliminari del quarto trimestre e dell’esercizio 2023, approvati ieri dal cda.

Rientrano in tale strategia l’integrazione di Plurima, acquisita nel 2022, con l’obiettivo di crescere nel settore della logistica sanitaria e ospedaliera, il rinnovo della partnership con Amazon per 5 anni, la partnership con Dhl, per lo sviluppo del business internazionale, e la costituzione all’inizio del 2024, in partnership con un operatore specializzato del settore, di MLK Fresh, joint venture operativa nel servizio di corriere espresso per la consegna a domicilio di prodotti alimentari. Il Gruppo sarà impegnato inoltre nell’ulteriore rafforzamento della cosiddetto Contract Logistics attraverso un’offerta di servizi volti a coprire tutte le fasi della catena logistica del cliente.

Il nuovo modello di servizio mira a ottimizzare la copertura e la gestione dei clienti in logica omnicanale, indirizzando l’impegno dei consulenti in attività ‘relazionali’ anziché ‘transazionali’, generando valore per il Gruppo. Rimarrà prioritaria l’attenzione all’offerta di prodotti/servizi che risultino al passo con l’evoluzione dei contesti di mercato e confermando la centralità del Risparmio Postale nell’offerta del Gruppo Poste Italiane.