CORE lancia il Primo Podcast sulla Sicurezza Informatica Nazionale

Condividi

Esperti di sicurezza e innovazione mettono a disposizione il loro know-how per affrontare le sfide e le opportunità della cybersicurezza

Core (https://corelations.it) società di corporate relations specializzata nelle attività di relazioni pubbliche e istituzionali ha lanciato il primo Podcast dedicato alla Sicurezza Informatica Nazionale. L’idea del podcast nasce in seguito all’evento di lancio del primo Osservatorio di National Security, sempre ideato da Core, che approfondisce i temi legati alla sicurezza e alla difesa nazionale. L’obiettivo dell’hub è quello di creare un luogo di confronto dove rappresentanti istituzionali, del mondo della difesa, diplomatici, accademici e manager affrontano i temi più̀ rilevanti che riguardano la sicurezza nazionale e internazionale.

Il podcast è stato presentato il 28 febbraio 2024 nella suggestiva Sala Caduti di Nassirya, a Piazza Madama (Roma). Durante la conferenza stampa sono intervenute figure autorevoli del settore, tra cui Ivano Gabrielli, Direttore della Polizia Postale, il Tenente Colonnello Vincenzo Ingrosso, Capo Ufficio Sviluppo Tecnologico del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e Luca Nicoletti, Direttore Servizio Programmi industriali, tecnologici, di ricerca e formazione Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

La serie podcast dal titolo Sicurezza Nazionale alla prova dell’Intelligenza Artificiale è composta da sei episodi dedicati all’analisi della cybersicurezza in una prospettiva di difesa nazionale e sviluppo tecnologico. I temi trattati includono l’educazione nazionale sulla cybersicurezza, l’impatto degli attacchi informatici sulle PMI, l’integrazione dell’intelligenza artificiale nel contesto della difesa nazionale, il ransomware, le minacce ibride e gli equilibri geopolitici.

La conduzione del podcast è affidata a Barbara Carfagna, giornalista Rai di grande esperienza nel campo della sicurezza e della tecnologia. Il podcast sarà diffuso sulle principali piattaforme audio, tra cui Spotify, Apple podcast, Spreaker, Amazon Music e sui social del National Security Hub.

A questo progetto hanno preso parte illustri esperti del settore, tra cui Bruno Frattasi, Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale; Sen. Stefania Craxi, Presidente della III Commissione Affari esteri e Difesa del Senato; Sen. Roberto Menia, Vicepresidente Commissione Affari Esteri e Difesa del Senato; Ivano Gabrielli, Direttore Polizia Postale; Paolo Atzeni, Direttore Struttura di missione per lo sviluppo di capacità e competenze Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale; Daniele Alì, Senior Vice President Cyber Security Fincantieri; Generale Antonio Mancazzo, Comandante del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza; Ten. Col. Vincenzo Ingrosso, Capo Ufficio Sviluppo Tecnologico del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri; Matteo Macina, Vicedirettore del Comitato Tecnico Scientifico della Cyber Security Italy Foundation; Luca Nicoletti, Direttore Servizio Programmi industriali, tecnologici, di ricerca e formazione Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale; Cosimo Accoto, Tech Philosopher, Research Affiliate & Fellow (MIT), Adjunct Professor (UNIMORE), Startup Advisor & Instructor; Luciano Violante, Presidente Fondazione Leonardo; Gianluca Galasso, Direttore Servizio Operazioni Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale; Francesco Morelli, Head of Cyber & Information Security Gruppo FS; Maria Rosa Taddeo, Research Oxford Internet Institute; Marco Ramilli, Esperto di sicurezza Informatica, specializzato in Malware Analysis e sistemi di evasione; Prof. Isaac Ben-Israel, Director, Blavatnik Interdisciplinary Cyber Research Center, Tel-Aviv University.

Il progetto nasce dalla Business Unit The Corporate Content Factory, specializzata nelle attività di comunicazione integrata e con l’obiettivo di fornire un supporto continuativo alle aziende, dalla fase di progettazione editoriale alla diffusione dei contenuti.