La questione femminile nella Chiesa vista dagli uomini

Condividi

Sul nuovo numero di Donne Chiesa Mondo in edicola dal 2 marzo

Sabato 2 marzo esce il nuovo numero di Donne Chiesa Mondo. Nel mese in cui cadono la festa della donna e quella di San Giuseppe, il mensile femminile dell’Osservatorio Romano, curato da Rita Pinci, propone un numero tutto scritto da uomini che si esprimono sulla questione femminile nella Chiesa.

‘Parola agli uomini’ il titolo scelto. Prelati, sacerdoti, teologi, seminaristi, pastori, storici, economisti, scrittori, giornalisti parlano dell’importanza che “il secondo sesso” ha avuto nella loro vita, nella costruzione della fede, nel loro percorso religioso. E dicono la loro sul ruolo passato, presente e futuro della donna nella Chiesa.

Nel presente le donne hanno incarichi e funzioni diverse dal passato. E hanno, certamente, ambizioni e aspirazioni importanti per il futuro. Francesco le ha capite quando ha parlato di “smaschilizzare” la Chiesa aprendo a una maggiore presenza femminile. Ma – si domanda la rivista – “quanto le hanno capite gli uomini, i sacerdoti, i vescovi, i cardinali, ma anche i fedeli, coloro che intendono seguire le parole del Vangelo?”

Tanti i contributi proposti per un dibattito libero su quello che “è uno dei problemi a nostro avviso cruciali per il futuro della Chiesa”. “La Chiesa – si legge nell’editoriale- è ritenuta una istituzione patriarcale, da molti anche misogina. Un luogo in cui le donne sono emarginate in funzioni di servizio, in cui spesso l’ambizione, da loro ampiamente proclamata, di una presenza diversa, più autorevole e influente, ha provocato non solo discussione (questo è ovvio) ma anche reazioni pesanti e dure da parte di molti uomini”.

Scrivono: il cardinale Giorgio Marengo, prefetto apostolico a UlaanBaatar; il giornalista spagnolo José Beltrán, direttore di Vida Nueva; il pastore valdese Gabriele Bertini; il vaticanista  di Radio Vaticana- Vatican News Fabio Colagrande; l’economista Luigino Bruni, docente ordinario di Economia Politica alla Lumsa di Roma, e Direttore Scientifico di Economy of Francesco; lo scrittore  Paolo Di Paolo; i teologi Massimo Faggioli, professore nel Dipartimento di teologia e scienze religiose alla Villanova University di Philadelphia e  Antonio Autiero, docente a Munster;  i seminaristi José Andrés Gonzalez, Miguel Herrera e Ignacio Uzcanga;  il sacerdote Sergio Massironi, teologo presso il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale; il direttore del ‘Messaggero di Sant’Antonio’ Massimiliano Patassini; il direttore dell’’Osservatore Romano’ Andrea Monda.
Dice la sua con una ampia intervista Jean-Paul Vesco, arcivescovo metropolita di Algeri.