Usa, deputati contro ByteDance: venda TikTok entro 6 mesi o sarà vietata

Condividi

La replica del social: calpestati i diritti riconosciuti dal primo emendamento

ByteDance venda TikTok, altrimenti l’app sarà vietata negli Stati Uniti. E’ in sintesi la proposta di un gruppo bipartisan di deputati americani che ha presentato un provvedimento che concede alla società cinese che controlla il social di microvideo 6 mesi di tempo per concludere l’operazione.
“App come TikTok sono controllate da avversari stranieri e pongono un rischio inaccettabile per la sicurezza nazionale americana”, affermano i deputati.

L’iniziativa si inserisce in un clima di sempre maggiore pressione da parte della politica americana nei confronti dell’app cinese, contro cui si era mosso anche Donald Trump durante il suo mandato.
Nel corso del 2022 l’istallazione dell’app era stata vietata sui dispositivi dei dipendenti governativi, mentre a metà 2023 il Montana è stato il primo stato a violare uffialmente il social.

TikTok: calpestati diritti di milioni americani

Rapida è arrivata la replica del social. “Questa proposta di legge è un vero e proprio divieto di TikTok, per quanto gli autori cerchino di mascherarlo. Questa legislazione calpesterà i diritti riconosciuti dal Primo Emendamento di 170 milioni di americani e priverà 5 milioni di piccole imprese di una piattaforma su cui fanno affidamento per crescere e creare posti di lavoro”.