Sostenibilità, Giovannini all’Ue: prossima legislatura decisiva per trasformare sistema

Condividi

Mattarella riceve i presidenti e una delegazione dell’ASviS
Consegnato al Capo dello stato il quaderno sulle politiche Ue

La legislatura Ue è chiamata ad accelerare la trasformazione del sistema socioeconomico verso la sostenibilità. A sostenerlo Enrico Giovannini, direttore scientifico dell’ASviS, durante l’incontro che l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ha avuto al quirinale con il presidente Sergio Mattarella.

Secondo Giovannini, ex ministro delle infrastrutture e dei trasporti nel Governo Draghi, i paesi dell’Unione, Italia in prima fila, non procedono adeguatamente lungo il percorso dello sviluppo sostenibile. Tutto questo “nonostante sia l’area geopolitica caratterizzata dai più alti livelli di benessere e costituisca uno spazio giuridico dove la protezione degli ecosistemi e dei diritti umani e sociali è tra i più avanzati del mondo”.
Da qui il monito per quanti verranno eletti dopo il voto di giugno. “La prossima legislatura europea, ha spiegato, sarà decisiva per confermare quanto fatto finora, accelerare la trasformazione del sistema socioeconomico nella direzione di uno sviluppo sostenibile ‘giusto’, come previsto dal Trattato dell’Unione, attento alle fasce di popolazione più deboli che oggi pagano maggiormente gli ingenti costi dell’attuale modello economico”.

Il Presidente Sergio Mattarella con la delegazione ASviS (foto Ansa)

Il quaderno ASviS

Durante l’incontro, con Giovannini a guidare la delegazione ASviS c’erano anche i presidenti Marcella Mallen e Pierluigi Stefanini. Per l’occasione, sono state illustrate al capo dello Stato le riflessioni sullo stato di avanzamento dell’Agenda 2030 in Italia e sul ruolo chiave giocato dall’Unione europea, temi affrontati nel Quaderno ASviS ‘Obiettivi di sviluppo sostenibile e politiche europee. Verso il Patto sul futuro’.

.