Top calcio social: Inter sale al top, Juve giù dal trono. Milan terzo incomodo

Condividi

Febbraio dirimente in Serie A, ma anche nella top 15 social delle squadre di calcio più social. La Juve entra in crisi in campionato, ma anche sulle principali piattaforme. L’Inter, per converso, valorizza l’ampio vantaggio conseguito sui campi di gioco. I bianconeri mantengono la vetta per video views, con il Milan leader nei paid post. Sul web il Parma è già in Serie A

Piccola rivoluzione a febbraio con l’Inter che stacca la Juve anche sul web. La classifica sulle performance social delle principali squadre di calcio arriva proprio mentre l’undici di Simone Inzaghi e Lautaro Martinez viene eliminato in Champions League.
La sconfitta ai rigori a Madrid arriva alla fine di un lungo ciclo vincente, con Juve e Milan ormai distantissime dalla vetta delle Serie A e, praticamente, fuori gioco nella lotta per il titolo.
Questi accadimenti sportivi hanno influenzato profondamente la graduatoria di Primaonline.it stilata da Sensemakers.

Rivoluzione in vetta

Dopo molti mesi, quindi, scende dal trono la squadra bianconera, in clamorosa serie negativa e, nelle ultime battute del torneo, a marzo poi, sorpassata anche dal Milan.
In cima sale l’Inter, che finalmente monetizza anche sui social un successo sportivo e un ‘ingaggio’ della propria fan base che pure erano evidenti dall’indicatore classico della presenza al Meazza, sempre stracolmo da alcune settimane a questa parte.

La Juve rimane leader solo sull’indicatore delle video views, forte di una content factory che assicura una certa stabilità di risultati che in parte riesce ad andare oltre le contingenze negative in tema di risultati sul campo. Confermata pure la forza milanista del marketing, con il predominio nella graduatoria dei post sponsorizzati.

Inter cresce bene sul web, la Juve cala molto, il Milan sale solo un poco

Il team nerazzurro presenta volumi in crescita – da 33,2 a 38 milioni di interazioni – trainati da Instagram che garantisce l’82% delle interazioni totali.
La Juve arriva stavolta a 37 milioni, ma era a 55,6 milioni a gennaio. In casa Milan le interazioni passano 28 milioni a 29,2 milioni, che garantiscono il terzo posto.

I bianconeri non cedono il passo nelle video views, a quota 132 milioni contro i 96 milioni del Milan, i 64 milioni della Roma e i 58,5 milioni dell’Inter. A trainare le visualizzazioni della Juve è soprattutto TikTok (80%). Ma va pure detto che a gennaio la Juve aveva raggiunto quota 226 milioni video views.
La forza bianconera, di base, deriva da una maggiore risposta dei propri fan ai contenuti proposti: dalla classifica dei Best Performing Post emerge come ogni contenuto bianconero raccolga una media di 17.000 interazioni a fronte dei circa 11.000 totalizzati dall’Inter. Tornando alla graduatoria di febbraio, Roma, Napoli, Lazio si confermano nell’ordine al quarto, quinto e al sesto posto.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

La Roma di De Rossi batte quella di mou anche sui social

I fari a febbraio sono rimasti puntati sull’Olimpico. In casa giallorossa non si registra alcuna nostalgia ‘mourinhiana’, sia allo stadio che sul web. La Roma, nonostante mantenga la sua posizione nel ranking, presenta un incremento significativo e trasversale di interazioni (+58%) e video views (+55%). La crescita è in parte giustificata da una leggera implementazione dei contenuti pubblicati.
Sotto i riflettori della stampa, comunque, ma anche quelli social, la squadra di Daniele De Rossi ha fatto meglio di quella di Josè Mourinho.

Azzurra nostalgia

Risale la china sui social, nonostante non ci sia alcun appuntamento all’orizzonte, la Nazionale di Calcio Italiana. Al settimo posto, il team azzurro vede le interazioni più che raddoppiate mentre triplicano le video views. L’engagement della Nazionale è trainato da Instagram che raccoglie il 96% delle interazioni totali.

Ma torniamo alla zona alta della graduatoria. Chiudono la top ten Fiorentina, Atalanta e il miracoloso Bologna di Thiago Motta (quarto in campionato), con il Parma undicesimo, che è l’unica squadra di Serie B presente in top ten, ma consegue già numeri da Serie A (1,1 milioni di interazioni e 7,5 milioni di video
views).

Best performing post: la Juve punta ancora su Ronaldo

Con quasi 1,9 milioni di interazioni il contenuto più visto del mese è quello juventino con protagonista Bremer pubblicato su TikTok. E’ sempre la macchina social bianconera a superare il milione (1,2 milioni) con un nostalgico post su Instagram dedicato a CR7, che poi è protagonista anche del terzo contenuto bianconero più ingaggiante (pubblicato su Tik Tok).
All’interno della classifica dei Best Performing Post la Juve mostra quindi i contenuti con i numeri più alti. Il post che ha ottenuto maggiori interazioni dà seguito all’ormai affermato trend che vede i diversi protagonisti del calcio nazionale sfidarsi per la migliore jawline.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT


In generale, la classifica che racchiude i contenuti maggiormente performanti presenta volumi in leggera crescita rispetto al mese precedente (+26%). Risulta fondamentale anche il contributo del team rossonero che vede i 3 migliori contenuti del mese fare il pieno di “likes” (+65%). Numeri nettamente inferiori a quelli dei contenuti bianconeri e milanisti li fanno invece ancora i post interisti.

Paid partnership: Puma fa il botto su Instagram col Milan

il Milan è primo sia su Facebook che su Instragram nelle operazioni legate al marketing. E con un vantaggio schiacciante, in entrambi i casi avendo la meglio su attività legate a contenuti juventini. Nel ranking delle Paid Partnership, rispetto al mese scorso, crescono le interazioni complessive unicamente sulla piattaforma Instagram, soprattutto grazie all’incremento dei post brandizzati dai rossoneri (+52%).

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

A fare il botto come best sponsor è Puma. Dietro il Milan ci sono operazioni condotte con Juventus, Inter, Napoli, Fiorentina.
Su Facebook i volumi rimangono piuttosto stabili. Al top, come best sponsor, c’è Snaifun, ma su numeri di interactions overall molto più contenuti. I club che entrano nel ranking sono, nell’ordine, Milan, Juventus, Inter, Salernitana e Atalanta.
Tra le partnership troviamo, oltre alle ormai consuete presenze delle case di videogiochi e della Coca Cola, quella di Snai che subentra ad Acqua Lete come sponsor del Milan e due brand sportivi (Puma e Nike).

NOTA-METODOLOGICA_Calcio_ULTIMA