Giuseppe Di Piazza (foto Giuliano BenvegnuÌ)

Giuseppe Di Piazza lascia la responsabilità della redazione romana del ‘Corriere’ 

Condividi

Giuseppe Di Piazza dopo 7 anni come responsabile delle pagine romane del Corriere della Sera, ieri ha salutato la redazione (una trentina di giornalisti) prima di lasciare l’incarico per andare in pensione volontaria. Avendo iniziato a lavorare nel 1979 al quotidiano L’Ora di Palermo, allora diretto da Nicola Cattedra, professionista dal 1984, Di Piazza e’ riuscito a mettere insieme gli anni di contributi necessari per poter maturare la pensione, ma continuerà a lavorare con il gruppo Rcs con un contratto di collaborazione per scrivere per le testate del gruppo e per il web, dove pubblicherà video interviste, articoli.

Di Piazza lascia la redazione romana del Corriere soddisfatto per avere superato Repubblica nelle vendite, e anche per i risultati del sito web, 300.000 pagine viste al giorno ” anche grazie all’ instancabile lavoro di Fiorenza Sarzanini ( la vice direttrice del Corriere con sede nella capitale ndr) che non da tregua a internet “, dice Di Piazza che sarà sostituito per i tre mesi di ferie obbligatorie, che deve fare prima della pensione, dal suo vice Flavio Haver. Poi sarà il direttore Fontana a decidere a chi dare il comando.

Di Piazza continuerà a vivere a Roma dove era ritornato nel luglio 2017 dopo molti anni passati a Milano alla Rcs Editori con tanti diversi ruoli e incarichi, .

Tra i primi progetti che lo aspettano, oltre a finire un nuovo libro, il quinto, per dicembre, c’è la mostra con le sue centinaia di foto fatte a personaggi, amici, giornalisti e sconosciuti in anni di scatti, di cui c’è già un campionario di 250 immagini pubblicate nelle pagine Block Notes nel suo blog. La mostra sarà curata da Renata Ferri, amica e nota foto editor.