Meta si lancia nel fediverso: Threads permetterà di condividere contenuti da altre app

Condividi

La funzione testata con un gruppo ristretto che vedrà post condivisi anche su Mastodon e viceversa

Meta pone le prime basi per il lancio del fediverso. Il termine si riferisce alla possibilità che piattaforme differenti, come i social, si integrino maggiormente comunicando tra di loro e permettendo l’utilizzo da parte degli utenti con uno stesso account.
La holding soial è partita aprendo alla pubblicazione di post su Threads da Mastodon (e viceversa), una delle alternative a X-Twitter.

L’annuncio di Meta è arrivato nel corso di FediForum, un evento online per dare agli sviluppatori opportunità di mostrare ciò su cui stanno lavorando nel contesto del fediverso. In una presentazione web, lo sviluppatore di Instagram, Peter Cottle, ha mostrato come su Threads arriverà una funzione chiamata “fediverse sharing” che permetterà la condivisione di contenuti con un solo click, su vari social network.
Per questioni tecniche, Cottle ha spiegato che gli utenti avranno una finestra di 5 minuti prima che i post vengano pubblicati per apportare eventuali modifiche.
Il motivo è tecnico: Threads non può garantire che un post successivamente eliminato dalla sua app venga poi effettivamente cancellato dalle piattaforme federate.

Anteprima chiusa

Ad oggi l’iniziativa di Threads è solo agli inizi, con la funzionalità in una fase di anteprima chiusa.
La stretta cerchia di utenti che hanno accesso all’esperimento possono seguire il capo di Instagram, Adam Mosseri, e una manciata di altri utenti, leggendo i post che vengono pubblicati sul social di proprietà Meta e su Mastodon.

Cos’è il fediverso

Nel dettaglio, spiega Ansa, il fediverso è l’insieme dei server federati utilizzati per la pubblicazione web e il file hosting che, seppur ospitati indipendentemente, possono intercomunicare l’un l’altro.
Il fediverso, o almeno quello di cui si parla attualmente, comunica tramite protocolli digitali condivisi. Quello utilizzato da Threads, che si basa sulla rete esistente di Instagram, è conosciuto come ActivityPub.