Shari Redstone (foto LaPresse)

Apollo mette gli occhi sui Paramount Studios

Condividi

Un nuovo pretendente si è aggiunto per gli asset di Paramount. I media americani, a cominciare dal Wall Street Journal, hanno segnalato un’offerta da 11 miliardi di dollari che la società di investimento americana Apollo avrebbe avanzato per l’acquisto degli storici Paramount Studios.
Di proprietà della famiglia Redstone dal 1994, i Paramount Studios sono il sesto studio cinematografico più antico del mondo, il secondo più antico degli Stati Uniti (dietro alla Universal Pictures), nonché l’unico membro degli studi cinematografici “Big Five” situati entro i confini della città di Los Angeles.
Per Apollo non sarebbe il primo investimento nel cinema. Dal 2022, con un investimento 760 milioni di dollari è socio del Legendary Entertainment, lo studio dietro film come “Dune” e “Godzilla vs. Kong”. E non è da escludere, scrive Reuters, che si possa pensare a una qualche unione.

L’offerta, pare non abbia convinto Shari Redstone, che comunque sul suo tavolo ha anche i nomi di almeno altri due interessati per il conglomerato media di cui, attraverso National Amusement, controlla il 77%. Si tratta di david Allison, con la sua Sky Dance media e Byron Allen. Il magnate media avrebbe un particolare interesse per gli asset tv, tra cui figurano CBS, Nickelodeon, MTV e Comedy Central.