Agenzie di stampa: pubblicato il bando di gara per i servizi specialistici

Condividi

La Gara è suddivisa in 11 lotti. I primi sei riguardano le esigenze del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale. L’oggetto dei lotti da 7 a 11 si rivolge alla Presidenza del Consiglio e alle altre Amministrazioni statali.

C’era grande attesa per la Gara che deve assegnare la seconda parte del complessivo importo di 55,8 milioni, che la Presidenza del Consiglio destina annualmente all’acquisto di servizi dalle agenzie di Stampa e che rappresentano una quota consistente del loro fatturato, in alcuni casi anche essenziale.
Mentre l’attenzione e le polemiche sono puntate sul passaggio di proprietà di una fra le più importanti agenzie, come l’Agi, dal fondatore Eni all’editore Angelucci, è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea la Gara rivolta alle Agenzie di stampa suddivisa in lotti per l’affidamento di servizi di carattere specialistico, settoriale, anche video-fotografico per le amministrazioni dello Stato, comprese le articolazioni periferiche, per un valore dell’appalto di 18,6 milioni di euro.

Partecipazione e assegnazioni

Va riconosciuto al sottosegretario all’editoria, Alberto Barachini, che stavolta, sia pure considerando le caratteristiche produttive delle diverse agenzie, grandi, medie e piccole, per permettere ad una vasta platea di partecipare alla Gara, le richieste previste nel bando di Gara sono state finalizzate a ben definite necessità informative, soprattutto sul fronte estero.
In particolare è stato accontentato il Ministero degli esteri che si era sentito sacrificato negli acquisti dalle agenzie coi requisiti nazionali. Mentre attraverso le acquisizioni della Presidenza del Consiglio è stata sollecitata un’attenzione particolare per i lavori parlamentari e per le notizie che riguardano settori strategici e il made in Italy. Da sottolineare anche la spinta a realizzare notiziari in lingue estere, che contribuiscono a diffondere una maggiore conoscenza dell’Italia, delle sue proposte territoriali e della crescita in diversi campi.

Le domande di partecipazione alla Gara possono essere presentate da giovedì 21 marzo 2024 alle ore 14.00 fino a giovedì 11 aprile 2024 alle ore 12.00, seguendo le istruzioni indicate nel disciplinare.
Ciascuna agenzia di stampa può partecipare ad un massimo di due lotti, ma può aggiudicarsi un lotto soltanto, indicando l’eventuale opzione di scelta già in sede di presentazione della domanda di partecipazione. I lotti andati deserti o non aggiudicati non verranno banditi nuovamente.
I contratti stipulati a seguito dell’aggiudicazione di ciascun lotto hanno una durata di 12 mesi e potranno essere eventualmente rinnovati fino a ulteriori 24 mesi.

I dettagli dei lotti

La Gara, gestita in modalità ASP sulla piattaforma CONSIP, è suddivisa in 11 lotti, dei quali i primi sei sono dedicati all’acquisizione di servizi informativi per le esigenze del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, MAECI, mentre l’oggetto dei lotti da 7 a 11 consiste in servizi informativi rivolti alla Presidenza del Consiglio e alle altre Amministrazioni statali.
In particolare per il MAECI il primo lotto per 7,48 milioni di euro, come importo base, richiede la copertura multimediale e giornalistico-video fotografica. Collaborazione redazionale. Notiziario globale internazionale in lingua italiana. Nonché una rassegna stampa America latina.
Il lotto 2, per 4,96 milioni, prevede un altro Notiziario globale internazionale in lingua italiana. Notiziari web in lingua inglese e araba e loro diffusione. Accesso archivio foto-video dello aggiudicatario. Rassegna stampa quotidiana su Estremo Oriente.
Il lotto 3, per 1,68 milioni, riguarda un Notiziario specialistico su Mediterraneo, Medio Oriente e Africa in lingua italiana. Un Notiziario web in lingua francese e diffusione. Rassegna stampa Mediterraneo, Medio Oriente e Africa.
Sempre per il MAECI il lotto 4, per 750 mila euro, richiede Notiziari di carattere specialistico-settoriale con approfondimenti su made in Italy, cultura italiana e cooperazione allo sviluppo.
Il lotto 5, sempre per 750 mila euro, prevede Notiziari specialistici con focus regionale. Notiziario web nelle lingue Europa orientale e Balcani. Rassegna stampa paesi area balcanica ed Europa orientale.
Il lotto 6, l’ultimo per il MAECI, con importo base di 1,15 milioni di euro, è dedicato alla fornitura di servizi per gli italiani nel mondo.

Per la Presidenza del Consiglio il lotto 7, per un importo base di 800 mila euro, richiede un Notiziario specialistico settimanale di approfondimento che assicuri ampia e adeguata copertura informativa relativa alla attività istituzionale della stessa Presidenza, nelle sue diverse articolazioni, con particolare riferimento alle deleghe attribuite ai Ministri senza portafoglio e ai Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio. Ideazione e realizzazione di azioni informative e di sensibilizzazione anche attraverso rubriche settimanali. Il lotto 8, sempre per la Presidenza del Consiglio, per 490 mila euro prevede un Notiziario specialistico settimanale di approfondimento che assicuri ampia e adeguata copertura informativa della Presidenza italiana del G7. Ideazione e realizzazione di azioni informative e di sensibilizzazione anche attraverso rubriche settimanali.
Il lotto 9, per 180 mila euro, riguarda un Notiziario specialistico settimanale di approfondimento che assicuri ampia e adeguata copertura informativa della attività parlamentare, con particolare riferimento allo esame degli atti del Governo.
Il lotto 10, per 180 mila euro, prevede un Notiziario specialistico settimanale di approfondimento per le Amministrazioni dello Stato che assicuri ampia e adeguata informativa in materia di infrastrutture e trasporti, economia e finanze, sicurezza e immigrazione, giustizia, difesa, imprese e made in Italy, agricoltura, lavoro e politiche sociali, istruzione, università e ricerca, cultura, turismo, salute e tematiche ambientali.
Infine il lotto 11, per 190 mila euro, propone per la Presidenza del Consiglio Servizi specialistici a carattere giornalistico video.