ROMA SUMMER FEST

Le radio Mediaset unite nella promozione del Roma Summer Fest

Condividi

RadioMediaset (Radio 105, Virgin Radio, Radio Monte Carlo, R101 e Radio Subasio) e Fondazione Musica per Roma annunciano la firma di un accordo di partnership a favore della promozione della ricca offerta di concerti e produzioni musicali che ha portato Roma a essere un centro di eccellenza a livello internazionale.

L’accordo con Fondazione Musica per Roma costituisce un unicum e una prima volta nella storia di RadioMediaset. Prevede infatti, per la prima volta, il coinvolgimento di tutte le emittenti in un accordo di media partnership.

Radio 105, Virgin Radio, Radio Monte Carlo, R101 e Radio Subasio saranno presenti con la propria comunicazione e i propri loghi a ROMA SUMMER FEST. Ogni emittente si legherà agli artisti e alle esibizioni maggiormente coerenti con la sua vocazione musicale. Radio Monte Carlo invece assume la titolazione di Radio ufficiale di Summer Time alla Casa del Jazz e di Roma Jazz Festival. La radio italiana del Principato di Monaco coinvolgerà i propri ascoltatori attraverso i programmi in onda e i canali digital e social e ascoltando la radio sarà possibile prendere parte agli eventi. R101 garantirà la comunicazione di Natale in Auditorium.

“Da tempo osserviamo con estrema attenzione l’offerta dell’Auditorium di Roma e la firma di questo accordo è per noi un tassello molto importante all’interno di un percorso di sviluppo delle nostre attività legate agli artisti e ai concerti che supportiamo e che produciamo. E’ nostra precisa volontà presidiare con i marchi delle nostre emittenti le location dove si fa musica dal vivo, e Fondazione Musica per Roma, con le sue diverse proposte sul territorio, è punto di riferimento imprescindibile per la musica di qualità, sia essa pop, rock o jazz. Quello che cerchiamo di essere noi attraverso le differenti anime musicali delle nostre emittenti”, commenta Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato di RadioMediaset.

“Questo accordo con RadioMediaset ha un significato importante, perché è un riflesso della ricchezza e della vivacità della produzione culturale di Fondazione Musica per Roma ma anche della relazione che la fondazione ha costruito con la città di Roma e con le grandi istituzioni culturali nel resto d’Europa. La sintonia con RadioMediaset viene da qui, da una comune volontà di ascoltare, intercettare e valorizzare percorsi e sensibilità culturali differenti, sempre con massima attenzione alla qualità”, dice Daniele Pitteri, Amministratore Delegato di Fondazione Musica per Roma.

DA GIUGNO A SETTEMBRE, ROMA SUMMER FEST 2024

L’apertura di questa edizione è affidata ai The National (3.06) che tornano in Italia dopo due anni di assenza per presentare i nuovi album “The First Two Pages of Frankenstein” e “Laugh Track”. Moltissimi i grandi protagonisti della musica internazionale di ieri e oggi, band che hanno e stanno facendo la storia del rock e del pop: ritornano per una doppia data (23 e 24.06) anche loro dopo due anni di assenza The Smile, il gruppo di Thom Yorke e Jonny Greenwood dei Radiohead con Tom Skinner, con uno spettacolo straordinario dove si potranno ascoltare i nuovi brani da “Wall Of Eyes”, il loro ultimo album. Altra doppia data (27 e 28.06) e altro grande ritorno è quello dei Simple Minds che, come ha dichiarato il New York Times riferendosi al loro concerto del 2022 alla Wembley Arena, sono “tornati di moda e in forma smagliante”. In arrivo ancora a luglio i Queens of The Stone Age (04.07) gruppo amatissimo con 25 anni di carriera alle spalle che presenta il loro ultimo album “In Times New Roman…”, i Take That (08.07) che l’ultima volta si sono esibiti in Cavea nel 2019 per il tour “Odyssey”, un tour di 38 date sold out che li ha visti suonare in 29 arene e 9 stadi, vendendo oltre 650.000 biglietti e i Deep Purple il gruppo formato da Ian Paice, Roger Glover, Ian Gillan, Don Airey e Simon McBride  di nuovo in in tour per suonare i classici che li hanno resi immortali presso il grande pubblico. Nick Mason torna con il supergruppo Nick Mason’s Saucerful of Secrets (21.07) formato nel 2018 con l’obiettivo di riportare sui palchi i primi successi dei Pink Floyd, attingendo alla discografia precedente a Dark Side Of The Moon mentre pochi giorni dopo Nick Carter, il membro più giovane dei Backstreet Boys, con il Who I Am World Tour 2024 farà scatenare il pubblico con i suoi più grandi successi da solista e le hit più conosciute della boy band più famosa di sempre. A settembre invece arriva per la prima volta al Roma Summer Fest il disc jockey, producer e beatmaker britannico Fatboy Slim (04.09)uno dei maggiori esponenti delbig beat (una combinazione di hip hop, breakbeat, rock e R&B) insieme ai The Chemical Brothers, The Prodigy e The Crystal Method.

Tra i grandi interpreti della canzone internazionale in arrivo a giugno Glen Hansard (30.06), vincitore di un Oscar come miglior canzone originale per “Once” nel 2008, per presentare il nuovo All That Was East Is West Of Me Now, insieme ai brani più celebri del suo repertorio. A luglio Charlyn Marie Marshall in arte Cat Power (7.07) porta in Italia il live del suo nuovo album dal vivo: “Cat Power Sings Dylan: The 1966 Royal Albert Hall Concert“, la rievocazione di uno dei concerti più leggendari di tutti i tempi, conferendo una nuova vitalità a molte delle canzoni più venerate di Dylan mentre è attesissimo il ritorno di Marisa Monte (15.07)vincitrice del Premio Tenco Internazionale e di ben 4 Latin Grammy Awards, acclamata dalla critica per la sua versatilità e la sua capacità di spaziare tra vari generi musicali che vanno dal pop al pop rock, al samba, al jazz e alla musica tradizionale del suo paese. La cantautrice e polistrumentista canadese Loreena McKennitt (22.7) torna dal vivo per celebrare il trentesimo anniversario dell’uscita di “The Mask and Mirror” disco «senza tempo e trascendente» e lodato per la sua contaminazione interculturale di influenze celtiche, spagnole e marocchine. Il giovane cantautore inglese Tom Odell (4.08), autore del brano “Another Love”, sarà per la prima volta in Cavea a dieci anni dal debutto per presentare il suo sesto album Black Friday, una meditazione sull’infinita complessità dell’amore e delle relazioni.

Tra le proposte internazionali più originali e amate dai più giovani si esibiranno in cavea i Big Time Rush (14.06)boy band nata dall’omonima serie televisiva del 2009 incentrata sulle avventure hollywoodiane di quattro giocatori di hockey del Minnesota, selezionati per formare un gruppo musicale. I Fontaines D.C. (25.06),tra le band più amate della scena alternative contemporanea, suonano per la prima volta in Cavea.  La band prende il nome da un personaggio del film “Il Padrino”, Johnny Fontane, cantante e star del cinema interpretato daAl Martino. Fontane era il figlioccio di Vito Corleone. Le iniziali D.C. stanno per “Dublin City”. A luglio in arrivo i Blue (1.07), ossia Antony Costa, Duncan James, Lee Ryan e Simon Webbeuna delle band britanniche di maggior successo degli ultimi vent’anni. Con oltre 15 milioni di dischi venduti, hanno collaborato con alcune delle più grandi star del mondo tra cui Elton John e Stevie Wonder. Attesissimi anche gli Slowdive (2.07) band considerata tra le principali esponenti del genere shoegaze con all’attivo cinque album, due raccolte e cinque EP, che ha definito un pezzo di storia della musica rock britannica e non solo. Il rapper californiano Tyga (3.08) si esibirà per la prima volta a Roma per il festival Rome 4Ever accompagnato da un’orchestra di oltre 100 elementi che renderà il concerto un’esperienza live unica.

Non mancano le proposte per gli appassionati di elettronica e crossover. A giugno gli AIR (21.06) celebreranno i 25 anni dall’uscita di “Moon Safari”, uno degli album che ha fatto la storia della musica elettronica e lasciato un segno indelebile nella cultura pop. A luglio James Blake (9.07)torna live con uno spettacolo unico e intimo, che mescola il pop alla musica elettronica. Vincitore del Grammy Award nel 2019, ha collaborato con grandissimi artisti quali Frank Ocean, Kendrick Lamar, JAY-Z e Beyoncé. La Cavea amplificherà le sonorità nu-jazz della The Cinematic Orchestra (19.07) band che dal debutto con “Motion” nel 1999, ha venduto centinaia di migliaia di album e si è esibita su alcuni dei palchi più celebrati al mondo tra cui la Royal Albert Hall di Londra e l’Opera House di Sydney. Il concerto è dedicato all’album del 2003 “Man with a Movie Camera”. Protagonista per una doppia data e uno degli artisti italiani più internazionali e noti all’estero, Ludovico Einaudi (13 e 14.07), torna a dieci anni dall’uscita sulle tracce di “In A Time Lapse”, uno dei suoi album più significativi e amati, per immaginarle in una nuova maniera con un nuovo organico strumentale. 

Numerose e per tutti i gusti le proposte italiane di questa edizione. Per i più giovani, dopo aver appena concluso un tour quasi interamente sold out nei club italiani, Nayt (17.06) riprende l’”Habitat Tour”, che diventa l’”Habitat Tour 2024 Romantico Finale”, uno show che resterà nella storia del rap, curato nei minimi dettagli, dalle luci alla musica, dai visual agli effetti speciali. A seguire, dopo aver riempito i palazzetti di tutta Italia, Ariete (18.06)torna al Roma Summer Fest per una notte che si preannuncia imperdibile, per incontrare, ancora una volta, il suo pubblico, per donarsi e portare la sua musica in una dimensione live intima e profonda. Dopo aver partecipato alla 73esima edizione del Festival di Sanremo con il singolo “Splash” diventato Disco D’oro – che è valso loro il Premio della Critica Mia Martini e il Premio della sala stampa Lucio Dalla, Colapesce e Dimartino (22.06) arrivano finalmente all’Auditorium per la tappa romana del tour di presentazione del nuovo album “Lux Eterna Beach Estate”. Si esibiranno in Cavea per una data che si preannuncia già un evento speciale i The Kolors (26.06), il fenomeno musicale del momento, amatissimi dalle nuove generazioni, dopo il grandissimo successo internazionale di quest’estate di “Italodisco” con 136 milioni di streaming.  A settembre invece, arriva per la prima volta in Cavea l’artista romano Fulminacci (3.09)un artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza arrivato sulla scena come un fulmine a ciel sereno e riuscito in poco tempo a conquistare pubblico e critica con la sua musica.

E come sempre la Cavea farà da sfondo alla grande musica d’autore italiana. Cristiano De André (20.07), unico vero erede del patrimonio musicale del grande Faber, dopo il successo dei quattro album “De André canta De André”, dedicati ognuno a una parte del repertorio di Fabrizio De Andrè, presenterà con “#DeAndré Best Of Live Tour” il meglio del repertorio finora affrontato. Attesissimo ritorno dopo dieci anni di Loredana Bertè (29.07)con il Manifesto Tour, un’occasione unica per riascoltare dal vivo i suoi brani più noti mentre Massimo Ranieri (30.07) condurrà il pubblico in un’altra straordinaria avventura tra canto, recitazione, brani celebri, sketch divertenti e racconti inediti con un nuovo allestimento scenografico e bellissimi inediti scritti da alcuni grandi cantautori italiani A settembre ritorna alla dimensione live Ermal Meta (5.09) in un anno per lui molto importante: il tour estivo sarà infatti anticipato in primavera dall’uscita del nuovo album che sarà il cuore pulsante della scaletta del concerto.

Due i progetti dedicati alla musica popolare italiana e in scena a giugno: Super Taranta! (19.06) il progetto di Antonio Castrignanò e Mauro Durante nato nel 2023 riunisce le personalità iconiche del mondo della pizzica salentina, gli artisti più amati e noti della musica del Salento per portare in scena la voce di un territorio che fa della sua identità locale un invito globale all’incontro e alla condivisione. Come ogni anno ritorna l’appuntamento con Ballo! (29.6), la grande festa spettacolo giunta alla quindicesima edizione, un progetto dell’Orchestra Popolare Italiana diretta da Ambrogio Sparagna quest’anno dedicata alla tradizione vesuviana ed etnea. 

Spazio anche per i grandi protagonisti del jazz: sarà infatti possibile ascoltare in Cavea il virtuoso di blues che fonde reggae, punk, R&B, hip-hop e soul, vincitore di un Grammy Award Gary Clark Jr (12.07) e una vera e propria leggenda del jazz e del funk che ritorna a un anno di distanza dopo il sold out dello scorso anno: Marcus Miller (28.07).