Agi, Barachini incontra il Cdr: rassicurazioni su ricadute occupazionali

Condividi

Da giorni al centro di voci sulla possibile cessione alla famiglia Angelucci, il cdr dell’agenzia Agi ha incontrato con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria Alberto Barachini.
I rappresentati dei giornalisti dell’agenzia, scrive Ansa, hanno rappresentato le loro preoccupazioni per la valutazione da parte dell’editore di una manifestazione di interesse del gruppo privato.
L’ipotesi ha spinto l’assemblea dei giornalisti a indire alcune giornate di sciopero che, salvo ulteriori decisioni, dovrebbe concludersi il 28 marzo.

Barachini: garanzie da riforma delle agenzie stampa

Barachini ha evidenziato che i contratti in essere con la Pubblica amministrazione possono scongiurare rischi legati a eventuali ricadute occupazionali.
Il sottosegretario, infatti, ha ricordato che la riforma delle agenzie di stampa recentemente approvata offre stabilità finanziaria triennale e, per la prima volta, commisura in maniera diretta il contributo pubblico al numero dei giornalisti assunti a tempo indeterminato.