Radio, continua il trend positivo per la pubblicità. Fcp: crescono inserzionisti e campagne

Condividi

Dopo la crescita in doppia cifra di inizio anno, febbraio registra un +3,4%. Il bimestre chiude in crescita quasi dell’11%

A febbraio, gli investimenti pubblicitari radiofonici continuano a viaggiare in terreno positivo. I dati rilevati nell’ambito dell’Osservatorio Fcp-Assoradio coordinato dalla società Reply, hanno registrato una crescita del 3,4%. Il dato progressivo relativo al primo bimestre 2024 si attesta al +10,8%.

Gallerini (Fcp Assoradio):

“Dopo l’exploit di gennaio, anche a febbraio si conferma il trend positivo di inizio 2024″, ha sottolineato Monica Gallerini, presidente Fcp-Assoradio.
“La crescita è attribuibile ad una pluralità di settori merceologici, fra i quali si sono distinti in particolare le seguenti categorie: Automotive, Telecomunicazioni, Alimentari, Turismo e Viaggi, Tempo Libero e Gestione casa”.

Monica Gallerini
Monica Gallerini

“Oltre ai fatturati, ha continuato Gallerini, nel primo bimestre 2024 registriamo gli ottimi riscontri di indicatori particolarmente significativi, quali il numero degli annunci in secondi (+12%), degli inserzionisti (+11%) e delle campagne (+16%)”.
“Il mese di febbraio è stato inoltre caratterizzato da una massiccia presenza delle Radio a Sanremo, insieme ai numerosi sponsor; testimonianza della costante attività di innovazione intrapresa ormai da diversi anni dal comparto commerciale radiofonico, che si è esplicitata nell’identificazione di formati unconventional di forte impatto, oltre all’attuazione di numerosi eventi sul territorio che rappresentano una componente significativa della raccolta pubblicitaria”.