ProSiebenSat.1 (Foto Ansa)

Prosieben, Mfe: ad azionisti più responsabilità. Considerare scorporo

Condividi

Nelle scorse settimana l’acceso scambio di opinioni tra la holding tv e il management del gruppo tedesco sul possibile scorporo delle attività non core

Il 30 aprile è in programma l’assemblea di Prosieben. Mfe-Mediaset, azionista del broadcaster tedesco con quasi il 30% del voto, in una nota, è tornato a ribadire le sue posizioni in vista dell’incontro, per il quale nelle scorse settimane aveva avanzato delle proposte, incontrando l’opposizione del management del gruppo.

“Prendiamo atto” che il gruppo con sede in Baviera “mantiene la sua posizione iniziale e raccomanda agli investitori di non votare a sostegno delle mozioni di Mfe, ma siamo però certi che sia necessaria un’analisi e una discussione più approfondita delle mozioni in questione, in particolare sulla preparazione di uno scorporo degli asset non core”, ha rilevato la holding tv nella comunicazione, emessa soprattutto per il mercato tedesco e per spiegare nel dettaglio le proposte agli altri azionisti.

“Poiché Prosieben si trova in una situazione economica difficile, come dimostrano i recenti dati economici, l’andamento delle azioni e le stime fornite dal management: gli azionisti devono avere maggiore responsabilità, coinvolgimento e spazio di iniziativa”, ha rimarcato Mfe.

Scorporo non imminente

Nel suo comunicato, ripreso da Ansa, Mfe-Mediaset ha ribadito che le sue proposte per l’assemblea di Prosieben non comportano “un imminente scorporo degli asset non strategici ma avviano un processo di analisi e preparazione: l’attuazione di una scissione richiederà un’ulteriore delibera dell’azionista una volta che il Consiglio di gestione avrà completato l’analisi e le approfondite attività di preparazione”.

La holding ha proposto anche una “riflessione sull’attenzione strategica alla composizione del Consiglio di sorveglianza: Mfe ritiene importante che il Consiglio direttivo – con l’assistenza e sotto il controllo del Consiglio di sorveglianza – si concentri sulla focalizzazione delle attività commerciali separando il segmento dell’intrattenimento dai segmenti Commerce & Ventures e Dating & Video”.
La convinzione di Mfe è che “una buona governance aziendale richiede una rappresentanza indipendente e ha quindi scelto di proporre due membri indipendenti del Consiglio di sorveglianza che non hanno legami con Mfe e sono stati selezionati esclusivamente sulla base della loro particolare esperienza e competenza”.
Mfe-Mediaset ha concluso dicendo di “accoglie con favore il dialogo continuo con Prosieben e tutte le sue parti interessate nelle settimane e nei mesi a venire”.