Vince la Champions, Fagnani con Fedez si mangia ‘Le Iene’

Condividi

In una serata con il prelibato match di Champions destinato alla vittoria, l’attesa intervista del rapper su Rai2 spinge la trasmissione non solo a bissare il buon risultato della prima puntata ma anche a staccare nettamente la concorrenza di Italia1.
Sull’attualità per Floris non c’è partita

Il tentato suicidio a 18 anni, il caso Balocco che ha influito sulla separazione dalla moglie, che rimane e rimarrà la donna più importante della sua vita perché madre dei suoi figli.
L’ex signor Ferragnez è passato lasciando il segno a ‘Belve’ su Rai2 da Francesca Fagnani (con le interviste ad Alessandro Borghi e Francesca Cipriani come altri elementi del menù). La Fagnani poteva così sperare di replicare il risultato sopra il 10% di share della prima puntata e battere ‘Le Iene’, sempre agguerrite su Italia 1.
La seconda rete e Italia 1 però ieri, martedì 9 aprile, funzionavano solo da outsider nella competizione degli ascolti, che in teoria riguardava l’ammiraglia Mediaset e quella Rai.

Fedez intervistato da Francesca Fagnani (Foto Ansa)

Real contro Manchester City su Canale5, match di Champions League, ma senza italiane, partiva favorito ma era in potenziale confronto con il film francese in prima tv su Rai1, ‘La signora delle rose’ (con Catherine Frot) per il primato della serata.
L’incontro di Madrid – vale la pena registrarlo- è stato un sensazionale 3 a 3 ed è stato trasmesso anche da Sky (che ha proposto anche Arsenal-Bayern Monaco), con un ispiratissimo Fabio Caressa alla conduzione.

Una sfida tv parallela è stata poi, come sempre, quella tra i programmi di approfondimento. Su Rai3 Duilio Giammaria a ‘Petrolio’ si è occupato di guerre e della grande quantità di soldi e risorse che servono per farle, mentre in Italia i fondi per la sanità sono insufficienti (tra gli ospiti Giorgio Parisi, Silvio Garattini, Alberto Mantovani, ma anche Matteo Renzi e Marco Minniti).
Su Rete4, da Bianca Berlinguer, a ‘E’ sempre Cartabianca’ oltre a Mauro Corona, sono scesi in campo Andrea Scanzi, Gad Lerner, Stefano Cappellini, Maurizio Belpietro e Pietro Senaldi.

Mentre da Giovanni Floris su La7 a ‘DiMartedì’, l’esercito di ospiti comprendeva tra gli altri Luca e Paolo, Alessandro Di Battista, Carlo Calenda, Pierferdinando Casini, serena Bortone, Edward Luttwak, Donatella Di Cesare, Massimo Giannini e Antonio Padellaro. Ma vediamo come si sono distribuite le scelte del pubblico secondo Auditel.

Vince il match della Champions League, poi Rai1

Senza troppe sorprese la partita di Champions League su Canale5 si è imposta, con 4,21 milioni di spettatori con uno share del 19.7%. Al totale vanno aggiunti anche i 426 mila spettatori, e share al 2% totalizzato dal match su Sky.
La signora delle rose di Rai1 ha conquistato 2,579 milioni di spettatori pari al 13.3% di share. 
Superano i 2,21 milioni di spettatori le ‘Belve’ di Fagnani, toccando il 12.6% di share: per la prima puntata della nuova stagione – con tra gli ospiti Matteo Salvini – Auditel aveva registrato 1,815 milioni di spettatori ed il 10.4% di share.
Poco più di 1,4 milioni hanno scelto le Iene su Italia1, con il 9.8%. 

Il match Real Madrid-Manchester City (foto Ansa)

Floris stacca Bianchina, Petrolio arriva distante

Sul fronte dell’attualità Su La7 DiMartedì raggiunge l’1,18 milioni di spettatori e il 6.8%. Quasi doppiata su Rete4 Bianca Berlinguer (671 mila spettatori e il 4.5%), mentre su Rai3 Petrolio si è fermato a 349 mila spettatori e l’1.6%.