Tim-Starlink, il Mimit chiede dati tecnici entro il 24 aprile

Condividi

Al ministero delle Imprese e del Made in Italy il 9 aprile si è svolto il primo tavolo di confronto e di coordinamento fra Tim e Starlink. A inizio mese, ricordiamo, le due società erano entrate in polemica con l’accusa da parte dell’azienda di Elon Musk rivolta a Tim di essere d’ostacolo all’introduzione dell’internet veloce, con possibili ripercussioni per i servizi nel sud dell’Europa e in nord Africa. 

Nel suo intervento di mediazione – richiesta dalla stessa Starlink per “verificare le condizioni di coesistenza tra il servizio che intendono mettere in campo e quello già esistente di Tim” -, il Mimit ha comunicato di avere richiesto ai due operatori i dati tecnici per eseguire una simulazione di stima su eventuali interferenze tra le due attività.
Durante l’incontro il ministero ha illustrato alle parti un modello tecnico per l’analisi elaborato dalla Fondazione Ugo Bordoni, in house del Ministero, indicando il 24 aprile come termine per ricevere i dati tecnici necessari allo studio delle frequenze.
“L’esito, ha concluso il Mimit, verrà fornito alle società entro i successivi 20 giorni, così da indicare una soluzione volta al coordinamento tra le parti”.