Pietro Labriola (foto LaPresse)

Tim, Labriola: su rete avanti senza ritardi. Incasso potenziale da 5 miliardi

Condividi

Intervista a Bloomberg Tv per l’ad di Tim. Con la cessione della rete, ha ribadito, nuove opportunità strategiche

I tempi e modi della vendita della rete di Tim a Kkr sono pienamente in linea con il programma e il potenziale incasso per il gruppo tlc sarà di circa cinque miliardi. Lo afferma l’amministratore delegato di Tim, Pietro Labriola, in un’intervista a Bloomberg Tv.

“Sono sicuro al 100% che l’accordo con Kkr andrà avanti e noi non prevediamo ritardi”, ha spiegato il manager ripreso dall’agenzia statunitense.
Ribadendo che l’operazione darà a Tim una nuova opportunità strategica e risolverà molti problemi del debito e confermando anche che il gruppo non intende vendere Tim Brasil.

Il rinnovo del board

Per Tim nelle prossime settimane, il 23 aprile, c’è l’appuntamento in assemblea con il rinnovo del Cda, per il quale si sono presentate 4 liste.
Un aspetto comune tra tutte, ha rilevato Labriola – candidato come ad nella lista proposta dal board uscente -, è l’appoggio all’operazione sullo scorporo della rete. “Questo vuol dire che tutti stanno confermando che questo deal è l’unica opzione per dare nuove opportunità strategiche e industriali a Tim e per risolvere una volta per tutte il problema del debito”, rimarcando come nessuna delle liste sostenga la necessità di bloccarla.

Labriola ha accennato anche al giudizio favorevole dei proxy advisors ISS e Glass Lewis, che hanno suggerito di votare la lista del cda uscente in assemblea. “È importante perché è una conferma del buon lavoro che abbiamo fatto negli ultimi due anni e perché dicono che è importante rimanere sulla strada tracciata con questo progetto”.