Top programmi informazione social: Mentana sorpassa Ranucci. S’ammoscia Rete4

Condividi

A marzo ben otto programmi de La7, poi cinque della Rai e due di Mediaset nella graduatoria dei brand tv d’informazione attivi sui social.
A riposo on air Report, in vetta sale il tg di Enrico Mentana, con dietro Diego Bianchi e la ‘novità’ Tg1.
Fuori dalla top 15 quasi tutti i cavalieri dell’approfondimento del Biscione tranne Mario Giordano

Enrico Mentana per la prima volta leader con il TgLa7 (‘solo’ 641mila interazioni, ma ben 13,5 milioni di video views). Simbolo perfetto della buona forma sui social dei brand d’informazione de La7.
A marzo, infatti, ben otto programmi dell’emittente di Urbano Cairo sono presenti nella graduatoria dei 15 brand tv d’informazione attivi sui social stilata per Primaonline da Sensemakers.
Gli altri marchi top? Cinque sono della Rai, mentre si sono ridotti a due quelli di Mediaset.

Volumi complessivi in contrazione. Mentana si impone

La classifica dopo gli incrementi di febbraio fa registrare una contrazione complessiva dei volumi.
Sigfrido Ranucci lascia il primato a Enrico Mentana. ‘Report’, a lungo campione, a riposo in tv da inizio mese, perde il primato e cala al quinto posto, cedendo la prima posizione al Tg La7, che migliora la sua performance con un incremento robusto (+32%) di interazioni e visualizzazioni (+25%).
‘Propaganda Live’, invece, scala la classifica di due posizioni piazzandosi sul secondo gradino del podio, grazie ad un incremento dell’attività di pubblicazione (+78%). Ma i numeri conseguiti dal gruppo affiatato di Diego Bianchi non sono migliori di quelli del mese di febbraio: le interazioni rimangono sostanzialmente stabili, mentre c’è una contrazione dei volumi di video views (- 55%).
Al terzo posto si colloca il Tg1, che molto però ottiene soprattutto con le visualizzazioni (12,3 milioni, un numero inferiore solo a quello raggiunto dal tg di Mentana).

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Ranucci e l’arte dalla manutenzione dell’engagement

Interessante, la politica di mantenimento delle performance social scelta da ‘Report’. Nel periodo di stop Ranucci si propone per rispondere e commentare, con video dedicati sulle diverse piattaforme social del programma, ad eventuali domande e richieste provenienti dai telespettatori.
In attesa dalla ripresa, che si prospetta essere il 21 aprile, l’audience social viene manutenuta con attenzione al fine di non perdere la loyalty conquistata.

Il calo di Gramellini

Una flessione pronunciata delle performance, nonostante il suo programma tv continui ad essere on air, a marzo l’ha fatta invece registrare Massimo Gramellini. Su La7 ‘In altre parole’ cala al quarto posto causa la flessione sia delle interazioni (-52%) che, più significativa, delle video views (-78%), dove la contrazione maggiore è stata quella registrata su Facebook.
Su TikTok il calo di visualizzazioni è stato minore, ma a fronte di un aumento nel numero di pubblicazioni (da 41 a 51 video circa).

Dei marchi della scuderia de La7, inoltre, in top 15 risultano anche ‘DiMartedì’ (sesto), ‘L’aria che tira’ (settimo), ‘La Torre di Babele’ (nono), ‘Otto e mezzo’ (decimo), ‘Piazzapulita’ (undicesimo).

Merlino entra in classifica grazie a Fedez

Versante Mediaset, a marzo nelle ultime posizioni fa il suo ingresso ‘Pomeriggio 5’ con un’ottima performance in termini di video views (5,9 milioni), delle quali il 40% sono state ottenute con la pubblicazione di una breve, ma pungente, intervista a Fedez che, in merito alla propria situazione familiare, richiede all’intervistatore che lo ‘marca’ un po’ di privacy e comprensione.
Per Cologno, con Mario Giordano ancora in classifica per Rete4, da registrare le uscite degli altri moschettieri dell’informazione della rete: Nicola Porro, Bianca Berlinguer, Paolo Del Debbio, Gianluigi Nuzzi, Giuseppe Brindisi.

Best performing post: Meloni dentro la giacca passa alla storia

Il premier Giorgia Meloni che il 20 marzo al Parlamento fa le ‘facce’ e varie smorfie di commento e poi gioca a nascondersi dentro la giacca per depotenziare le accuse che gli rivolge alla Camera Angelo Bonelli passeranno molto probabilmente alla storia.
Niente di strano quindi che all’interno della classifica dei Best Performing Post al secondo posto per numero di persone ingaggiate su TikTok si sia proprio il video che immortala questo momento.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Al primo posto, ma di poche decine di migliaia di contatti, nella graduatoria che da marzo considera le prime tre posizioni di quattro piattaforme diverse, c’è invece un contenuto di Angelina Mango postato da Propaganda Live su Instagram. E al terzo, postato su Instagram ma anche su TikTok, il video del programma di Zoro con Alfa e Roberto Vecchioni che si esibiscono in ‘Sogna ragazzo sogna’.
Del resto, molti tra i contenuti più performanti sono spesso replicati con successo sulle diverse piattaforme. Il post di denuncia alla precaria condizione di lavoro degli insegnanti firmato ‘Propaganda Live’ ottiene engagement e impatta sia su Facebook che su Twitter.

NOTA-METODOLOGICA_Pr_infomazione_ULTIMA