Sabato, domenica e lunedì. Teatro e cinema, circo e festival

Condividi

Lunetta Savino è ‘La madre’ nello spettacolo da Florian Zeller. Un festival sulla Salute mentale e un film sul pianeta Terra. Le clownerie di Ismail e il ricordo di Alberto Arbasino

Lunetta Savino

Madre Lunetta

Fino a domenica al Teatro Carcano di Milano Lunetta Savino è ‘La madre’. La pièce di Florian Zeller, autore francese che in curriculum vanta anche un Oscar per la sceneggiatura di ‘The Father’, si concentra sul personaggio di Anna, sposa infelice (l’attore-marito è Andrea Renzi), ma soprattutto madre alle prese con il ‘tradimento’ del figlio che esce di casa. Molti sorrisi, qualche risata e pure sofferta partecipazione per questo personaggio interpretato dalla fu Cettina.

Matrimonio in rosa

Fino al 14/4 ‘Spose – Le nozze del secolo’, scritto da Fabio Bussotti e diretto da Matteo Tarasco, porta al Teatro Menotti di Milano la vera storia di Elisa e Marcela, che nel 1901 si sposarono nella chiesa di San Jorge a La Coruña. Il loro fu il primo matrimonio legale tra persone dello stesso sesso: ‘Una storia d’amore, di libertà e coraggio’, la definisce una delle sue interpreti, Marianella Bargili, in scena con Silvia Siravo.

Ismail Erahhali

La cultura del circo

Sabato di scena è il giovane artista marocchino Ismail Erahhali. È lui che inaugura, con lo spettacolo ‘Accordage’, la rassegna Circus Zone, che si concluderà a Genova il 22/4, organizzata dall’Associazione Sarabanda. Formatosi alla Scuola nazionale del circo, Erahhali – che accanto alla clownerie coltiva la passione musicale e ha anche pubblicato un disco – ha messo a punto un repertorio che valorizza la sua cultura d’origine, cui ha aggiunto momenti buffi, danza e chitarra

Festival di confine

Inaugurato con il film muto ‘Bind Husbands’ di Erich von Stroheim, restaurato e accompagnato da musica dal vivo in collaborazione con il Südtirol Jazz Festival Alto Adige, il 37° Bolzano Film Festival si svolgerà fino al 21 aprile. I film in concorso si concentrano quest’anno su tematiche legae al confine, ai conflitti, lle minoranze. Inoltre la manifestazione assegnerà un premio alla carriera ai registi Yervant Gianikian & Angela Ricci Lucchi.

Alberto Arbasino

Omaggio ad Arbasino

Sabato e domenica la città di Voghera dedica, con il sostegno della Fondazione Cariplo, alcuni eventi e un premio dedicati ad Alberto Arbasino, nato nel 1930 nella città in provincia di Pavia. La due giorni si apre con ‘Molti appunti presi qua e là, in giro’: letture teatrali, proiezioni, musica, interventi e testimonianze a cura e diretti da Massimiliano Finazzer Flory.

Cinema e salute mentale

Si conclude domenica, al MAXXI di Roma, il 14° Spiraglio Filmfestival della salute mentale diretto da Federico Russo per la parte scientifica e da Franco Montini per quella artistica. L’appuntamento, che nel 2024 cade nel centenario della nascita di Franco Basaglia, assegna quest’anno il premio ‘Lo Spiraglio Fondazione Roma Solidale Onlus’ al regista e sceneggiatore Matteo Garrone

Terra canta

Da lunedì, per soli tre giorni (più il 22/4, Giornata della Terra 2024), Wanted presenta al cinema ‘La canzone della terra’. Diretto dalla regista Margreth Olin e prodotto da Liv Ullmann e Wim Wenders, il film è ambientato nelle vallate norvegesi, dove i ghiacciai si stanno ritirando a causa del cambiamento climatico, e vuole essere una meditazione sul rapporto dell’uomo con la natura, oltre che sulla relazione padri-figli. Realizzato  in collaborazione con Earth Day Italia, ha anche il patrocinio del Cai.