Leonardo

Fondazione Leonardo, un nuovo sito per parlare di scienza e innovazione

Condividi

“Learning the Future”, interpretare il futuro per offrire ai giovani le coordinate del presente: la Fondazione Leonardo, dal 2024 Ente del Terzo Settore, cambia la propria immagine e rinnova l’impegno nel promuovere i temi della scienza, della tecnologia e dell’innovazione. Il nuovo sito internet diventa una piattaforma per disseminare contenuti multimediali e promuovere iniziative di outreach destinate al mondo della scuola e dell’università.

Una squadra di giornalisti, professionisti dell’audiovisivo e creatori digitali, guidati dal Direttore Generale Helga Cossu, animerà il Multimedia Digital Hub, punto di snodo dei contenuti che saranno pubblicati nel nuovo sito della Fondazione Leonardo. Una testata di informazione scientifica e di innovazione tecnologica che, prediligendo il linguaggio video, racconterà lo sviluppo tecnologico e la trasformazione digitale, la conquista dello Spazio e le sfide della cybersicurezza, gli eventi e l’opera di sensibilizzazione rispetto a questi temi nelle scuole e nelle università.

L’asse portante che guida l’azione del nuovo gruppo di lavoro è un programma di outreach, sviluppato attraverso la produzione e la distribuzione di contenuti multimediali, incentrati in particolare sulle discipline scientifiche e sui principali argomenti al centro del dibattito globale. Alle STEM, macrocosmo proiettato nel futuro, fatto di conoscenza e curiosità, applicazione e studio, è dedicata l’attività di educazione, istruzione e formazione, rivolta al mondo della scuola e delle università. Come sottolinea Roberto Cingolani, Amministratore Delegato di Leonardo, la Fondazione deve “spiegare ai giovani in maniera chiara, facile, con metodologie molto avanzate, prevalentemente digitali, cosa vuol dire tecnologia, cosa fare con la tecnologia, perché questo sarà il migliore investimento per le future generazioni STEM”.

Un lavoro che la Fondazione non farà da sola, ma che porterà avanti allacciando partnership con altre fondazioni, associazioni, istituzioni, università, enti e aziende private, nella convinzione che incrementare la conoscenza sia l’unica strada per vincere la sfida dell’innovazione.

Il sito non è l’unico strumento con il quale la Fondazione Leonardo si propone come punto di riferimento nel campo della divulgazione. A esso si affiancano altre due iniziative che svolgono un importante ruolo di sensibilizzazione attorno allo sviluppo industriale e tecnologico, che si intreccia con l’evoluzione storica e sociale del nostro Paese e ne diventa tratto distintivo.

“Civiltà delle Macchine” è la storica rivista fondata nel 1953 da Leonardo Sinisgalli, straordinaria figura di ingegnere-poeta. Chiusa nel 1979, la rivista è tornata alle stampe grazie alla Fondazione Leonardo nel 2019, e si è ormai affermata come portavoce della cultura industriale e tecnologica italiana. Favorisce il dialogo tra sapere scientifico e universo umanistico e, anzi, ne racconta e illustra la sintesi.

Attraverso il Sistema Museale Integrato, la Fondazione opera per la valorizzazione della storia industriale italiana, la cura e la promozione del patrimonio iconografico e archivistico del gruppo Leonardo, spina dorsale della manifattura italiana. Con tali finalità, supervisiona il processo di raccolta, classificazione e digitalizzazione degli archivi delle varie anime aziendali, una realtà ramificata nel territorio nazionale, in grado di raccontare quasi un secolo di storia industriale.