Da Amadeus a Fazio passando per Gruber e Floris. I grandi divorzi dalla Rai

Condividi

E’ ufficiale scrive Adnkronos: Amadeus lascia la Rai e sembra in procinto di trasferirsi al Nove. Ma il conduttore, protagonista delle ultime 5 edizioni del Festival di Sanremo, è solo l’ultimo della lista dei grandi addii della tv. L’anno scorso, infatti, è toccato a Fabio Fazio traslocare. Dopo quasi quattro decenni il conduttore ha cambiato ‘casa’, insieme a Luciana Littizzetto, portando su canale Nove di Discovery il suo storico programma ‘Che tempo che fa’.

Sono, invece, passati 10 anni da quando Giovanni Floris ha salutato la Rai e ‘Ballarò’, trasmissione che durava da 12 anni, per approdare a La7 dove conduce tutt’ora il talk show politico ‘DiMartedì’. E insieme al giornalista via anche Maurizio Crozza che da sempre firma la ‘copertina’ satirica del programma. E’ durato invece solo 7 anni il matrimonio tra La7 e Massimo Giletti. Nel 2017 il conduttore lasciava mamma Rai e il programma ‘L’Arena’ per approdare a La7 con ‘Non è l’Arena’, ma da poco è tornato ufficialmente al servizio pubblico per nuovi progetti editoriali e già a gennaio ha condotto l’evento per festeggiare i 70 anni della televisione.

Finì sui giornali anche la separazione professionale tra Lilli Gruber e la Rai. La giornalista cresciuta nella tv di Stato, dove ha anche condotto l’edizione delle 20 del Tg1, dopo più di 20 anni ha cambiato maglia e dal 2008 è al timone di ‘Otto e Mezzo’ su La7. E c’è poi anche chi ha fatto spesso avanti e indietro, come Paolo Bonolis che ha condotto svariati programmi di successo, sia per le reti Rai che per Mediaset, passando anche per il Festival di Sanremo – per ben due volte – tanto che i bookmaker già lo quotano per l’edizione 2025.