Sabato, domenica e lunedì. A teatro è tempo di sostenibilità

Condividi

Inclusione e risparmio energetico al Piccolo Teatro con ‘Jérôme Bel’. A Bologna il ricordo di Marconi. A Torino Vladimir Luxuria direttrice di Lovers

Gianluca Grignani

Grignani riporta in Paradiso

‘Residui di rock’n’roll’ sabato sera al Capitol di Pordenone. Il tour nei club di Gianluca Grignani ripercorre la sua trentennale carriera, a ritmo di rock. Nella scaletta, successi come ‘Destinazione Paradiso’, che nel ’95 arrivò sesto a Sanremo Giovani e che diede il titolo al primo album di Grignani, ‘La mia storia tra le dita’ con cui due anni fa è tornato al Festival con Irama, ‘La fabbrica di plastica’.

(foto MasiarPasquali)

‘Bel’ progetto sostenibile

Esempio di teatro sostenibile, fino a domenica al Melato di Milano. Sostenibile perché lo spettacolo, anziché spostarsi in tournée, viene ‘esportato’ affidandolo alla cura della compagnia locale, il gruppo milanese di Marco D’Agostin, nella produzione del Piccolo Teatro che partecipa al progetto europeo ‘STAGES – Sustainable Theatre Alliance for a Green Environmental Shift’. E sostenibile perché a metterlo in scena è un gruppo di interpreti all’insegna dell’inclusività, che superi handicap fisici o mentali. Così ‘Jérôme Bel’, che il suo autore definisce una “autobiocoreografia”, ricostruisce vita e percorso artistico del suo autore, Bel, coinvolgendo continuamente il pubblico, chiamato anche a partecipare.

150 anni senza fili

In attesa del 25 aprile, quando ricorreranno i 150 anni della nascita, sabato e domenica Bologna rende omaggio a Guglielmo Marconi. Incontri, laboratori, eventi per grandi e per piccoli si svolgono a Villa Grifone, antica residenza dei Marconi dove il giovane Guglielmo aveva scoperto nel 1895 la comunicazione wireless. Fra gli appuntamenti, sabato pomeriggio lo spettacolo teatrale ‘Marconi, doppia frequenza‘, intervista immaginaria allo scienziato.

Vladimir Luxuria

Luxuria in ‘Lovers’

Con la direzione di Vladimir Luxuria, si svolge fino a domenica, al cinema Massimo di Torino, la 39esima edizione del Lovers Film Festival, il più antico festival sui temi Lgbtqi+ d’Europa. 53 i film in cartellone, fra cui 4 anteprime mondiali. Sabato, l’unica proiezione italiana del documentario di Carlos López Estrada e Zac Manuel ‘Lil Nas X: Long Live Montero’ sulla vita del famoso rapper afroamericano.

Lucia Mascino

Uscita di Sen(n)o

Lucia Mascino, che in Tv prima dei ‘Delitti del Bar Lume’ è stata anche ‘Una mamma imperfetta’, in teatro affronta (fino a domenica, al Menotti di Milano) il tema dell’esposizione precoce alla sessualizzazione e alla pornografia. Lo fa con il monologo ‘Il sen(n)o’, scritto da Monica Dolan e diretto da Serena Sinigaglia, dove interpreta una psicoterapeuta coinvolta nel caso di una bimba di 8 anni che la madre porta in Brasile per sottoporla all’intervento di chirurgia plastica al seno, che la piccola bramava.

Jazz al Monte Rosa

Lunedì il primo di tre appuntamenti di ‘Monte Rosa 91 Jazz on Movies’, per esplorare il rapporto tra
musica e cinema. Il concerto vede protagonista il jazzista Stefano Di Battista e il suo quartetto che, partendo dall’album ‘Morricone Stories’ del 2021, rende omaggio al compositore premio Oscar, con cui il sassofonista romano ha più volte collaborato. La serata, presentata in collaborazione con Blue Note Off, si svolge a Milano, nel complesso Monte Rosa 91, spazio disegnato dal gruppo di Renzo Piano come location per business e socialità.