Brand di moda più citati su stampa e web: Cucinelli debutta in prima posizione

Condividi

Nella classifica di Volocom di marzo, alle spalle dell’imprenditore umbro, si piazzano Gucci e Chanel. Crolla Versace dal primo al nono posto

A marzo, la classifica dei top brand di moda più presenti nelle notizie realizzata da Volocom, registra a sorpresa, il primato di Brunello Cucinelli che scala ben nove posti e conquista il primo posto con 2.531 citazioni.
Seguono Gucci (2.436 citazioni) e Chanel (1.989 citazioni), che guadagnando rispettivamente due e sei posizioni. Tonfo per Versace che perde otto posizioni e lascia il trono del mese scorso.
Da segnalare anche Dolce & Gabbana che dalla terza passa alla decima posizione.

Ecco le notizie riguardanti i brand sul podio che più hanno fatto parlare di sé su stampa e web.

La nuova collezione eyewear di Brunello Cucinelli e EssilorLuxottica conquista le news

A Villa Aurelia, ex dimora seicentesca dei Farnese e poi dei Borbone, ha fatto da cornice alla presentazione della nuova collezione di occhiali da sole e da vista di Cucinelli, in collaborazione con EssilorLuxottica.
La collaborazione tra le due aziende era già iniziata nel 2022 con il lancio di una capsule collection e ora si consolida con questo accordo di licenza per una collezione eyewear spettacolare.

La collezione, composta da numerosi pezzi di alto artigianato, si contraddistingue per l’attenzione ai dettagli, con il 50% dei passaggi produttivi ancora eseguiti a mano.
“Siamo entrambi umbri”, ha raccontato Francesco Milleri, AD di EssilorLuxottica originario di Città di Castello, “e per questo abbiamo lo stesso amore per la bellezza e la natura con Brunello. In questa collezione c’è tantissima manualità, una cura infinita nei dettagli e un controllo minuzioso su tutti i passaggi produttivi. Ed è vero Made in Italy, realizzato tra Agordo e Sedico, tranne una piccola parte di occhiali di nicchia prodotta in Giappone”.
“La casa di moda Brunello Cucinelli”, ha chiuso Milleri, “ha creato una nuova concezione del lusso, alimentata dal rispetto e dalla dignità del lavoro che ne rappresentano la vera anima. Ciò che ci lega non è solo un accordo: Brunello è un grande imprenditore, ma anche un amico che stimo e ammiro”.

Cucinelli acquisisce Sartoria Eugubina

Cucinelli, il re del cashmere e pioniere del lusso sostenibile, ha annunciato l’acquisizione di Sartoria Eugubina, un’azienda con sede a Gubbio, nota per la sua eccellenza artigianale nella sartoria italiana di altissimo livello. Questa nuova acquisizione si aggiunge all’headquarter aziendale di Solomeo e allo stabilimento di Penne, in Abruzzo.
Sartoria Eugubina, con le sue circa 70 maestranze specializzate, continuerà la sua nobile attività lavorativa nel segno dell’eccellenza artigianale e in continuità con quanto avviato da Cucinelli a Penne. “Quella della piccola, ma importante Sartoria Eugubina è una storia nobile, fatta di un artigianato genuino che si è saputo guadagnare una stima meritatissima”, ha sottolineato l’imprenditore umbro.
Con questa acquisizione continuano i suoi progetti di investimento nell’artigianato italiano, dimostrando che il lusso sostenibile non è solo una tendenza, ma un impegno a lungo termine per preservare e valorizzare le competenze e la tradizione italiana.

Who is Sabato de Sarno? Il documentario di Gucci: un viaggio nel cuore della moda

MUBI e Gucci presentano ‘Who is Sabato de Sarno? A Gucci Story’, un documentario diretto da Ariel Schulman e Henry Joost, che offre uno sguardo inedito sulla creazione dello show Gucci Ancora, la sfilata di debutto del nuovo Direttore Creativo della Maison Sabato De Sarno.

Il documentario si addentra nel regno visionario della collezione inaugurale di Sabato De Sarno per la Maison, svelando filmati mai visti prima e tessendo una narrazione intima che trascende i confini della passerella. Come sottolineato dai registi, “Il film cattura l’essenza del fascino del mondo della moda, invitando il pubblico a esplorare la magia che si cela dietro le quinte”.
Il film evidenzia il lavoro di squadra come valore fondamentale, mostrando gli sforzi di collaborazione e la passione e dedizione collettiva dietro il processo creativo. De Sarno condivide la sua esperienza personale, rivelando le sue passioni e la sua visione per l’iconico brand.
‘Who is Sabato de Sarno? A Gucci Story’ è un’operazione di marketing innovativa, un gancio con il pubblico. È un’opportunità per conoscere meglio la nuova idea di Gucci e del suo nuovo direttore, spiandolo nel dietro le quinte. Come afferma Paul Mescal, voce fuori campo del documentario, “è un’opportunità unica per conoscere l’uomo dietro la moda, Sabato De Sarno”. Neanche a dirlo, questa notizia ha fatto letteralmente impazzire il web e la stampa.

La saga dei Gucci: una nuova serie tv racconterà l’ascesa e le vicende della leggendaria famiglia

La famiglia Gucci sta per affascinare il pubblico con una nuova serie tv che riporterà sullo schermo la loro travagliata e affascinante storia. Dopo il successo cinematografico di ‘House of Gucci’ di Ridley Scott è ora il momento di esplorare più a fondo la saga di questa famiglia leggendaria.
Giorgio Gucci ha stretto un accordo storico con il prestigioso gruppo francese Gaumont, noto per le sue produzioni di successo come ‘Lupin’ e ‘Narcos’, per sviluppare una serie che racconterà in modo avvincente la saga dei Gucci. La serie tv seguirà da vicino l’ascesa di Guccio Gucci, l’audace fondatore, dalla creazione del suo brand nel 1921 fino alla vendita avvenuta negli anni ’80, quando il marchio passò sotto il controllo di Pinault-Printemps-Redoute, ora conosciuto come Kering. Ispirato dalla maestosità delle borse in pelle degli aristocratici inglesi durante il suo lavoro al Savoy Hotel di Londra, Guccio Gucci riuscì a trasformare il suo sogno in realtà aprendo la sua prima boutique a Firenze.

Nonostante il progetto si trovi ancora in una fase iniziale, l’entusiasmo è palpabile e si riscontra anche dal ritorno mediatico avuto con l’annuncio della serie. Non sono ancora stati decretati i nomi del regista e degli sceneggiatori, ma l’idea di girare la serie tra l’Italia, gli Stati Uniti, la Francia e il Regno Unito promette di portare gli spettatori in un viaggio attraverso luoghi iconici legati alla storia e al successo dei Gucci.

La campagna di Chanel ‘The Iconic Handbag’ con Brad Pitt e Penelope Cruz

Gabrielle “Coco” Chanel, fondatrice della Maison Chanel nel 1931 si avventurò nel design dei costumi per il grande schermo, segnando l’inizio del legame duraturo tra Chanel e il cinema. Con la campagna “The Iconic Handbag” di Chanel, Viard, Direttrice creativa della nota casa di moda, esprime il suo profondo affetto per il cinema francese rivisitando ‘Un uomo e una donna’ del 1966 di Claude Lelouch.
Gli attori Brad Pitt e Penelope Cruz sono infatti protagonisti di uno short movie che esplora una delle emozioni più intense: il corteggiamento che porta all’innamorarsi. La campagna, fotografata e diretta da Inez & Vinoodh, riprende fedelmente alcune sequenze originali del film, con Penelope Cruz, ambasciatrice Chanel dal 2018, e Brad Pitt, che incarna il ruolo del gentleman.
L’iconica borsa Chanel, dalla silhouette perfetta e dalla modernità senza tempo, diventa protagonista indiscussa della scena. Questa borsa leggendaria simboleggia il coraggio di affermare i nostri desideri più profondi, emulando un gesto tipico di un’interazione a due, ovvero la sensazione tattile a portata di mano quando l’emozione sale e il cuore batte forte.

Chanel Autunno/Inverno 2024-2025: un omaggio a Deauville e all’eredità di Gabrielle Chanel

La collezione autunno/inverno 2024-2025 di Chanel è un profondo omaggio a Deauville, il comune francese. Virginie Viard, direttrice creativa di Chanel, ha infatti dichiarato: “Deauville è il luogo in cui tutto è iniziato per la Maison. 1912, la creazione del suo negozio di cappelli e poi molto rapidamente i primi abiti dallo stile visionario e radicale. È qui che tutto è iniziato per Gabrielle Chanel”.
L’intera collezione, con i suoi richiami agli anni ’20 e ’70, celebra l’eredità di Gabrielle Chanel con un’attenta selezione di tessuti, colori e silhouette. I maglioni da marinaio e le maglie con i paesaggi di Deauville si alternano a camicette di seta con colletti a cuore, top scollati, tute e vestaglie. Per questa collezione, Chanel ha ricreato l’atmosfera della passeggiata sulla spiaggia di Deauville.
In occasione della Settimana della Moda di Parigi, Chanel ha presentato al Grand Palais la sfilata, dominata da grandi cappelli da spiaggia. Gli accessori perfezionano i look: le borse iconiche della Maison sono onnipresenti, così come le colorate sciarpe di seta e gli stivali alti.