Lucia Annunziata (foto Ansa)

Europee, Annunziata contro nome di Schlein in simbolo Pd: personalizzazione di partito

Condividi

Lucia Annunziata ha deciso di prendere una posizione molto netta contro la decisione di Elly Schlein di mettere il suo nome accanto al simbolo del Pd nel simbolo per le elezioni Europee. Progetto poi ritrattato da parte della stessa segretaria Pd.
Di fronte al progetto, che ha suscitato resistenze e critiche dentro e fuori il partito, Annunziata – riporta Ansa – aveva messo a disposizione della segretaria il suo posto di capolista. Un modo per sottolineare il suo netto dissenso all’operazione che la trova “in completo disaccordo”.

“Il nome nel simbolo è la trasformazione del Pd in un partito personale proprio nel momento in ci la maggioranza ha presentato una riforma, il premierato, che distrugge l’attuale assetto costituzionale”, ha rilevato Annunziata citata dall’agenzia. “Una riforma che considero centrale e definitoria del percorso italiano. La scelta del nome nel simbolo mette il Pd sulla strada dell’accettazione dello stesso modello. Su molte cose in un partito si può mediare ma non su questioni di questo rilievo”.
Annunziata ha ricordato di avere espresso trasparentemente più volte queste posizioni: “ed è meglio mettere in chiaro che non le ho cambiate”. “Come sempre, ha concluso, il mio nome in lista è a tua disposizione. Queste mie sono posizioni che ho espresso ripetutamente. Credo sia mio dovere mettere in chiaro ora con te che non le ho cambiate. Come sempre, il mio nome in lista è a tua disposizione”.