Robert Bakish (foto LaPresse)

Paramount cambia il vertice: il ceo Bakish sostituito da tre manager

Condividi

Mentre proseguono le trattative per un consolidamento con Skydance Media, un triumvirato subentra al manager

Mentre stanno proseguendo le trattative con Skydance Media in vista di un possibile accordo per arrivare alla fusione, scossone ai vertici di Paramount.
Il conglomerato media, che tra i suoi asset ha gli omonimi studios, canali come Cbs e Mtv, e il servizio streaming Paramount +, ha sostituito il ceo Bob Bakish con tre manager: George Cheeks, al vertice di Cbs, Brian Robin, a capo di Paramount Pictures studio e Chris McCarthy, head of Showtime and MTV Entertainment studios.

L’uscita di Bakish, alla guida di Viacom dal 2016, e successivamente dal 2019 a capo del conglomerato nato dalla fusione di quest’ultimo con Cbs, ha coinciso con la presentazione di una trimestrale positiva, con dati che hanno superato le previsioni degli analisti.

L’operazione di fusione

Paramount, come tutti gli attori del sistema media, si sta misurando con un settore che cambia molto rapidamente, in particolare sulla spinta delle Ott.
Le trattative con Skydance per arrivare a un consolidamento, però, sembrano non essere apprezzate da tutti gli azionisti, convinti che l’unica beneficiaria possa essere Shari Redstone. Da qui, scrive Reuters, la richiesta di riconsiderare altre offerte, come quella del fondo Apollo.